Bollette acqua Caulonia: la presa per i fondelli della rateizzazione

Bollette acqua Caulonia: la presa per i fondelli della rateizzazione

In questi giorni i cittadini cauloniesi stanno ricevendo le fatture per la fornitura del servizio idrico integrato e la nostra redazione è sommersa di segnalazioni di persone furenti che raccontano di problemi e inefficienze. Sarà nostra cura verificarle e darne conto.

Nel frattempo qualcosa possiamo già affermarla, la rateizzazione delle bollette è una presa per i fondelli. Una presa in giro palese e anche offensiva.

Sulle fatture si legge che la prima rata va pagata entro fine febbraio 2021, la seconda entro marzo, la terza entro aprile e la quarta entro maggio.

Ricevendo la bolletta a fine aprile la rateizzazione delle prime tre rate è gia saltata, l’unica possibilità è quella di pagare tutto subito.

La Sogert, la società incaricata dal comune di Caulonia per la riscossione dei tributi, si è premurata di indicare che: “Qualora il presente avviso di pagamento sia pervenuto dopo le scadenze di una o più rate, il pagamento della rata scaduta dovrà essere effettuata entro e non oltre 15 giorni”.

Inviando le bollette a fine aprile significa che bisogna pagare tutto subito e che la rateizzazione non esiste.

I cittadini hanno il dovere di pagare per i servizi forniti ma, soprattutto di questi tempi, bisognerebbe provare a favorire le fasce meno abbienti e la rateizzazione dei tributi è sicuramente uno strumento utile. In caso contrario quello che si vedrà aumentare sarà solo l’evasione, che a Caulonia già raggiunge livelli incredibili.

Sarebbe opportuno che venisse formulato un nuovo piano di rateizzazione, sappiamo che il comune di Caulonia ha le professionalità e le sensibilità per riprendere in mano una situazione che sembra sfuggire.

Siamo inoltre interessati a conoscere in che modo il comune di Caulonia supervisiona e indirizza il lavoro della Sogert. Le nostre pagine sono a disposizione di amministratori e dirigenti che intendessero informare i cittadini.