Caulonia, intervista a Franco Cagliuso: “Difficile dire chi sia più dannoso tra Sogert e gli amministratori”

Caulonia, intervista a Franco Cagliuso: “Difficile dire chi sia più dannoso tra Sogert e gli amministratori”

In un comunicato stampa l’Officina delle Idee ha affermato che è stata ulteriormente aumentata la pressione fiscali sui cauloniesi. Può spiegare cosa intende? A causa del dissesto le tariffe non erano già al massimo?

In questi 4 anni di disamministrazione Belcastro, si fa molta fatica a trovare qualcosa di positivo che sia stata fatta a favore dei cittadini: potremmo dire del personale dipendente trattato male sotto ogni aspetto, oppure della scuola sempre più dimenticata, ma anche di un territorio completamente abbandonato e tanto altro. La pressione fiscale è aumentata e non di poco, basta confrontare un qualsiasi avviso di pagamento ricevuto in questi giorni con un un avviso ricevuto fino all’anno 2016 , e ci si rende subito conto come la pressione fiscale è più che raddoppiata, senza avere nessun miglioramento del servizio. Per esempio a Caulonia continua a mancare l’acqua, e quando c’è, è sempre con arsenico.
Il dissesto una vera iattura, ai creditori che hanno prestato servizio per il Comune vengono fatte proposte indecenti che non sfiorano il 40% del giusto credito vantato.
Con parsimonia le tariffe potevano e dovevano essere abbassate, ma il dissesto non lo consente. Inoltre è da considerare l’ingente costo che bisogna sopportare per i commissari, ovviamente, tutto a carico dei cittadini.

Impazza il caos bollette dell’acqua. Abbiamo conferma di bollette errate. Dove nasce il problema? Parte dal comune o dalla società che gestisce la riscossione dei tributi?

Più volte noi dell’ OFFICINA DELLE IDEE abbiamo chiesto di risolvere la convenzione con SOGERT, che non si è per nulla dimostrata all’altezza della problematica,  ma l’insensibilità e l’indifferenza del Sindaco Belcastro e dell’assessore al dissesto stanno permettendo a SOGERT di operare in modo pessimo e indisturbato.
OFFICINA DELLE IDEE chiede con insistenza la risoluzione del rapporto con SOGERT.
Si fa una notevole fatica a stabilire se SOGERT è più disastrosa degli amministratori o viceversa.

E’ risaputo che a Caulonia c’è un’evasione molto elevata, sono disponibili dati per quantificarla? E cosa si può fare per ridurla?

Nel Consiglio Comunale del 29 aprile, la maggioranza ha approvato un bilancio chiaramente FANTASIOSO, nulla si legge in quel documento se non che i cittadini devono essere perseguitati e vessati.
Un semplice esempio: sono state previste entrate per 300 mila euro per sanzioni codice della strada, sappiamo che anche l’anno scorso erano previste entrate per 256 mila euro sempre per sanzioni codice della strada, in realtà  se ne sono incassate solo 17.000 euro. Per dirla alla maniera del vice sindaco Campisi “un bilancio che non si ispira al principio di veridicità”.
Per questo e per molti altri dati, si sappia che l’amministrazione Belcastro ha confezionato per i cittadini manovre che prevedono un maggior indebitamento per i cittadini.
È possibile ridurre la pressione fiscale introducendo equità, evitando sperperi. Oggi, di  alcuni tributi, l’ente incassa solo il 12%, un dramma; tale percentuale è molto inferiore rispetto a quanto incassato fino all’anno 2016.

Si avvicinano le elezioni amministrative, l’Officina delle Idee si candiderà nuovamente per amministrare Caulonia? E lei sarà ancora candidato a sindaco?

OFFICINA DELLE IDEE continua ad essere propositiva nell’interesse del Paese, lavoriamo per aggregare giovani, donne e uomini che vogliono spendersi per la cosa pubblica. Lo sfascio prodotto dall’amministrazione Belcastro, ha dato luogo a diverse posizioni alternative, con cui insieme dovremo fare sintesi.
Il mio ruolo rispetto al PROGETTO è  secondario, comunque mi sento fortemente impegnato e sarò in prima linea per contrastare questo modo di amministrare.

Che rapporti ci sono tra l’Officina e Reazione cauloniese? Vedremo un fronte comune contro l’amministrazione Belcastro?

Ottimo. Il rapporto tra OFFICINA DELLE IDEE e reazione cauloniese è di confronto, come anche è ottimale con le altre forze, e non sono poche, alternative a questa disamministrazione Belcastro.
OFFICINA DELLE IDEE continuerà ad essere quel terreno di agibilità/confronto che ha come unico obbiettivo la Rinascita di CAULONIA, il cammino è ormai tracciato, la nostra presenza sarà l’elemento principale e trainante della prossima tornata elettorale.