Sankara ha formato gli studenti dell’Ipsia di Siderno sulle materie scientifiche

Sankara ha formato gli studenti dell’Ipsia di Siderno sulle materie scientifiche

Grande soddisfazione per la conclusione del Progetto “Hi, my name is robot”, progetto realizzato dalla Società Cooperativa Sankara realizzato con il contributo della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le pari opportunità nell’ambito dell’Avviso STEM2020.

Nonostante le difficoltà connesse all’emergenza pandemica da COVID-19 che per mesi ha reso impossibile la realizzazione delle attività nelle scuole, grazie alla disponibilità del dirigente scolastico Gaetano Pedullà, della Prof.ssa Daniela La Porta e dell’intero corpo docente dell’IPSIA di Siderno, la Società Cooperativa Sankara è riuscita a coinvolgere le seconde e le terze classi dell’Istituto Professionale di Siderno in un percorso formativo finalizzato ad avvicinare gli studenti, e in particolar modo le studentesse, alle materie scientifiche.

In particolare, il gruppo di lavoro, coordinato da Federica Roccisano, ha realizzato otto giornate formative sui temi delle materie STEM rivolte alle studentesse e agli studenti dell’IPSIA che in virtù delle disposizioni nazionali e regionali hanno alternato la loro frequenza in presenza o da remoto.

I temi degli incontri formativi sono stati:

1) Chimica e saponificazione

2) Il pianeta e l’Astronomia;

3) STEM e robotica con il supporto dei mattoncini lego;

4) Coding, grafica e la creazione di videogiochi;

5) L’intelligenza artificiale dietro gli assistenti vocali (per es. Alexa);

6) La tecnologia attraverso l’utilizzo della stampa 3D.

Durante gli incontri, gli studenti hanno avuto modo di confrontarsi con Denise Muià, esperta nelle materie chimiche e astronomiche, Salvatore D’Agostino, esperto di coding e robotica e Francesco Ierace, esperto di tecnologia e intelligenza artificiale. Associando nozioni teoriche e cenni storici a realizzazioni di attività pratiche e sperimentali, gli esperti hanno coinvolto studentesse e studenti nelle attività con l’obiettivo di valorizzare le attitudini di ognuno di loro verso le materie scientifiche e la tecnologia.

Come inteso dalla Presidente del Consiglio dei Ministri, ente finanziatore dell’Avviso STEM 2020, oltre il 60% dei partecipanti alle attività formative è stato di genere femminile, grazie al coinvolgimento attivo delle studentesse dell’indirizzo moda e artigianato per il Made in Italy dell’IPSIA di Siderno.

Un indicatore che più che risultare un adempimento formale nei confronti del bando, ha costituito per la società cooperativa Sankara e per il gruppo di lavoro coinvolto, un modo per avvicinare le giovani studentesse alle materie scientifiche e al potenziale insito nell’utilizzo della tecnologia e dare loro gli strumenti per costruire al meglio il loro futuro.

Cooperativa Sankara