“I consiglieri si grattano le palle”. E quindi Feltri si candida a consigliere con la Meloni

“I consiglieri si grattano le palle”. E quindi Feltri si candida a consigliere con la Meloni

Dopo aver detto che a fare il sindaco non sarebbe capace (e “nemmeno ad amministrare un condominio”) e che “si romperebbe le balle”, Vittorio Feltri sarà il capolista di Fratelli d’Italia alle comunali di Milano, perché a suo dire “i consiglieri si grattano le palle”, un impegno per il quale Feltri si sente invece all’altezza.

Ho sempre pensato che un politico debba dimostrare di meritarsi la fiducia delle persone, non solo rispettando gli impegni presi ma, anche e soprattutto, le istituzioni nelle quali ci si candida.

Per uno come Feltri questa candidatura non è altro che una provocazione o un passatempo.

Una totale mancanza di rispetto nei confronti di una città che ha bisogno di idee, valori e competenza per ripartire dopo la crisi causata dalla pandemia.

Brando Benifei – Europarlamentare PD