Il sindaco di Bivongi: “Ottimi risultati raggiunti per la raccolta differenziata”

Il sindaco di Bivongi: “Ottimi risultati raggiunti per la raccolta differenziata”

A solo un anno dall’avvio della raccolta differenziata dei rifiuti col metodo dell’autogestione il Comune di Bivongi ha raggiunto la media del 43 per cento di raccolta con punte del 73 per cento nel solo mese di giugno. Segno, questo, che i cittadini collaborano attivamente e che il personale esterno dell’ente sta svolgendo la propria mansione con grande senso di responsabilità e oculatezza.

Contemporaneamente sono diminuiti i rifiuti indifferenziati e una notevole riduzione del conferimento nella discarica consortile.

Come Amministrazione Comunale ci sentiamo perciò in dovere di rivolgere un sentito ringraziamento agli abitanti di Bivongi, particolarmente sensibili alla problematica ambientale, ma anche al personale esterno del settore tecnico manutentivo oltre che al responsabile dell’Ufficio Tecnico che coordina e segue costantemente l’evolversi della gestione dei rifiuti.

Essere passati dal 9,53 per cento del 2019 al 43 per cento del 2021 significa che stiamo risolvendo uno dei problemi cardine che ci eravamo imposti di assumere come prioritario.

Carta, vetro e plastica (oltre agli ingombranti), secondo i dati forniti dal Catasto rifiuti dell’Ispra, portano ad produzione pro-capite di 0,92 kg di rifiuti per abitante al giorno.

Resta ancora da avviare la raccolta dell’umido (che ha un’incidenza media del 32 per cento sui rifiuti totali), per la quale sono allo studio alcune soluzioni e sarà questo il nostro prossimo ambizioso obiettivo da raggiungere per avere una raccolta differenziata completa che ci porterà al raggiungimento della quota del 65 per cento indicato dalla Comunità Europea.

Rivolgiamo per questo un ulteriore accorato appello ai nostri concittadini a continuare su questa strada perché riciclare i rifiuti, oltre ad essere un atto di civiltà, è una pratica importante per risparmiare risorse naturali e materie prime, risparmiare energia, inquinare meno e preservare l’ambiente, ma anche per diminuire i costi, incrementare le attività lavorative e favorire il benessere delle comunità e del pianeta.

Il Sindaco Dr. Vincenzo Valenti