Tragedia sfiorata a Siderno, auto rimane incastrata tra le sbarre del passaggio a livello: la proposta di Fragomeni

Tragedia sfiorata a Siderno, auto rimane incastrata  tra le sbarre del passaggio a livello: la proposta di Fragomeni

“L’ennesima tragedia sfiorata, la terza, nel giro di un mese, un’auto è rimasta incastrata tra le due sbarre del passaggio a livello del Rione Sbarre, nella zona sud della città, all’uscita del lungomare. Fortunatamente il conducente ha avuto la prontezza di mettere l’auto in sicurezza ed è perciò riuscito a restare illeso.
Occorre porre fine al pericolo che incombe su coloro che si trovano ad attraversare i passaggi a livello. Il passaggio a livello di Rione Sbarre (ma in generale anche tutto gli altri presenti nel nostro lungomare) è una spada di Damocle che pende sulla testa della nostra comunità. Basterebbe attivarsi (cosa che avevamo iniziato a fare quando ero assessore regionale, di concerto con l’ex Sindaco Fuda), facendo un’adeguata opera di pianificazione e programmazione per la soppressione di questi passaggi a livello.
Cosa già che RFI sovvenziona con misure ad hoc.
Basti pensare che la stessa azienda statale sta perseguendo, spinta anche da organizzazioni come enti locali, regioni e dal Codacons, l’obiettivo di chiudere gran parte dei passaggi a livello attivi sulla penisola, sostituendoli con sottopassaggi o altre infrastrutture, proprio perchè i rischi per l’incolumità dei cittadini sono elevati.

Proprio la Regione Calabria, in forza d’una convenzione tra la stessa ed RFI, ha stanziato 59 milioni di euro con l’impegno da parte di RFI a realizzare gli interventi di rimozione del passaggio a livello, con un budget di ben 671 mila per ciascun opera sostitutiva. Come si nota, le misure ci sono: occorre attivarsi al più presto” – Così Mariateresa Fragomeni, Candidata Sindaco di Siderno.