Calabria, furto in casa dell’assistita disabile: denunciata la badante

Calabria, furto in casa dell’assistita disabile: denunciata la badante

Ieri, la Polizia di Serra San Bruno ha denunciato una badante cinquantaduenne di nazionalità albanese, perché ritenuta responsabile di furto ai danni di una donna disabile, da lei assistita.

In particolare, la malcapitata, durante la giornata di ieri, ha richiesto l’intervento degli Agenti, poiché da alcuni giorni aveva notato la sparizione di oggetti in oro e dalla sera precedente non trovava il cellulare.

I sospetti sono ricaduti sulla badante che viveva con lei, la quale ad alcune domande rivoltele dai poliziotti ha fornito risposte elusive e confuse. Per tale ragione gli Agenti hanno deciso di perquisire la stanza che la badante occupava e, all’interno di una valigia, ben nascosti in un portafogli, sono stati ritrovati 4 orologi e diversi anelli, bracciali, spille, collane e orecchini. Pertanto, dopo averli sottoposti in visione alla signora, che ha confermato di esserne la proprietaria, la refurtiva è stata sottoposta a sequestro e la badante denunciata per furto.

Ufficio Stampa Questura Vibo Valentia