Sanità, il sindaco di Locri presente alla manifestazione di Gioia Tauro

Sanità, il sindaco di Locri presente alla manifestazione di Gioia Tauro

Sanità allo sbando. Un triste destino che accomuna la Locride, la Piana di Gioia Tauro e tante altre zone della Calabria.

Questa mattina, con la mia presenza alla manifestazione pianigiana, ho voluto manifestare sincera vicinanza ai sindaci e alla popolazione della Piana di Gioia Tauro per le gravi condizioni in cui versa la sanità anche su quel territorio. Ho ascoltato e apprezzato tutti gli interventi e gradito molto il duro monito del Vescovo Mons. Francesco Milito che ha affermato che ci sono state “ruberie di ogni genere e devastazioni che hanno annientato il diritto alla salute e la stessa vita degli abitanti della Piana di Gioia Tauro. Il Vescovo Milito, nel suo forte e coraggioso grido di allarme e dolore, ha chiesto alla politica regionale e nazionale che” il diritto alla salute si realizzi sul territoro e si ponga così fine ai costosi e assurdi viaggi della speranza o della disperazione’. Purtroppo, lo sostengo da anni – spesso in solitudine-, queste sono le conseguenze di anni di scempio, malapolitica e malasanità.

Ho proposto a Francesco Cosentino e Giuseppe Zampogna, vertici dell’Associazione dei Sindaci della Piana, di unire le forze per continuare tutti insieme questa importante battaglia di civiltà che accomuna tutti i cittadini e gli amministratori dell’intera area metropolitana indipendentemente dall’appartenenza politica di ognuno.

La rivendicazione di una sanità giusta non è mai stata una battaglia politica contro qualcuno, ma la lotta per la difesa di un fondamentale diritto che negli anni una gestione di incapaci e incompetenti, spesso soggiogata da affaristi e criminali, ha sottratto ai cittadini calabresi.

Giovanni Calabrese – Sindaco Città di Locri