I bambini e i ragazzi della Locride alla scoperta del borgo medievale di Caulonia grazie alla Coop Sankara

I bambini e i ragazzi della Locride alla scoperta del borgo medievale di Caulonia grazie alla Coop Sankara

Sta per volgere al termine la programmazione delle attività che la Società Cooperativa Sankara realizza nell’ambito del progetto “Mediterraneamente” fin dallo scorso mese di luglio. Il progetto finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, Dipartimento per le Politiche della Famiglia nell’ambito dell’avviso “Per il finanziamento di progetti di educazione non formale e informale e di attività ludiche per l’empowerment dell’infanzia e dell’adolescenza” (EduCare), ha coinvolto numerosi bambini e ragazzi della locride che con entusiasmo stanno partecipando alle iniziative.

Nella programmazione delle attività “sport all’aperto” domani 19 dicembre, 30 bambini e ragazzi iscritti al progetto “Mediterraneamente”, parteciperanno all’iniziativa “Fitwalking a Caulonia”, una
camminata alla scoperta di questo borgo medievale e di tutto ciò che lo caratterizza.
Questa esperienza permetterà di unire l’attività fisica all’aperto con momenti di socializzazione e svago.

L’attività prevede una visita guidata tra i vicoli del borgo, alla scoperta della caratteristica struttura architettonica del paese, dei suoi laboratori artigianali ed artistici come quello della lavorazione del baco da seta. Il paese è famoso anche per le note della tradizionale musica popolare della
tarantella e durante la camminata ci sarà la possibilità di ascoltare dal vivo questi suoni. Durante il percorso, approfittando del periodo natalizio, si visiteranno anche i tipici presepi allestiti nei catoji.

Al termine del percorso l’attività si concluderà con la visita alla fattoria Panaia dove ci sarà la possibilità di entrare in contatto con gli animali accolti in fattoria, vedere da vicino il processo di lavorazione del latte e la creazione dei formaggi e della ricotta. Inoltre i bambini si cimenteranno
in un laboratorio per la preparazione della tipica pasta fatta in casa che avranno modo anche di assaggiare durante il pranzo a base di prodotti a km 0 e biologici.

I ragazzi parteciperanno in maniera gratuita a questa esperienza e avranno modo, come previsto dallo spirito del progetto, di ampliare le possibilità di fare pratica sportiva all’aperto e soprattutto riappropriarsi di un po’ di quella socialità persa durante tutti questi mesi di emergenza sanitaria ed
isolamento sociale.

Il Responsabile comunicazione Del progetto “Mediterraneamente” Dott. Giovanni Maiolo