Quinto weekend in Sila per i bambini della Locride grazie alla Coop Sankara

Quinto weekend in Sila per i bambini della Locride grazie alla Coop Sankara

Nell’ambito delle attività del progetto Mediterraneamente finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, Dipartimento per le Politiche della Famiglia, prosegue la programmazione delle attività di educazione non formale e informale e di attività ludiche per l’empowerment dell’infanzia e dell’adolescenza” (EduCare), rivolto ai minori di età compresa tra i 6 e i 17 anni.

Nella programmazione delle attività “Conosciamo la natura” nei giorni 3,4 e 5 dicembre 2021, per il quinto weekend destinato a questa attività, i bambini iscritti al progetto “Mediterraneamente” parteciperanno all’iniziativa “Conosciamo la Sila” finalizzata all’esplorazione delle ricchezze ambientali del Parco Nazionale della Sila.

I ragazzi parteciperanno in maniera gratuita a questa esperienza e avranno modo, come previsto dallo spirito del progetto, di ampliare le possibilità di apprendimento informale, la conoscenza dell’ambiente che li circonda e soprattutto riappropriarsi di un po’ di quella socialità persa durante tutti questi mesi di emergenza sanitaria ed isolamento sociale.

Questa esperienza di contatto con la natura permetterà ai ragazzi di esplorare un patrimonio vasto e ricco di risorse ambientali e paesaggistiche dando loro modo di vivere due giorni di pieno contatto ed esplorazione della natura.

Si arriverà in Sila il pomeriggio del 3 dicembre e ci si sistemerà in albergo.

Il 4 dicembre le attività saranno diversificate. Durante la mattina, è prevista un’escursione naturalistica presso il Centro Visite il Cupone, centro di educazione ambientale con sentieri naturalistici, osservatori faunistici, museo e giardino geologico. Nel pomeriggio è prevista la visita al villaggio “Silvana Mansio”, villaggio perfettamente inglobato nel perimetro del Parco Nazionale della Sila, che figura come perla di inestimabile valore perché è riuscito a conservare nella sua interezza

l’habitat naturale, consentendo la costruzione al 90% di baite in legno perfettamente inserite nel contesto di un bosco che si estende per circa 100 mila mq. A seguire, è prevista la visita alla stazione di San Nicola-Silvana Mansio, linea a scartamento ridotto più alta d’Italia poiché posta a 1406 metri sul livello del mare.

Il 5 dicembre ci sarà un’escursione lungo un sentiero che condurrà il gruppo sulle sponde del Lago Arvo, uno dei cinque laghi artificiali presenti nel territorio, posto fra i monti Melillo e Cardoneto e che, con una capacità di circa 70 milioni di metri cubi di acqua e una lunghezza di 8,7 km, in Calabria, rappresenta il secondo in grandezza dopo il lago Cecita.

In queste giornate i ragazzi e i bambini partecipanti vivranno dei momenti di socialità totalmente immersi nella natura. I bambini oggi trascorrono gran parte del loro tempo con supporti tecnologici come tablet, computer, giocano spesso ai videogiochi e guardano per molto tempo la TV, di conseguenza, la percentuale di tempo che trascorrono a contatto con l’ambiente diviene molto limitato, a discapito di una relazione diretta con il mondo naturale che li circonda.

La natura è una risorsa potente e i bambini hanno diritto a goderne. Compito di una società sana è quello di incoraggiare il rapporto con la natura, offrire ai bambini la possibilità di scoprire in ogni momento qualcosa di nuovo, di venire in contatto con forme di vita vegetali e animali che non conoscono e di stimolare la loro curiosità, sviluppando la voglia di scoprire e il gusto della conoscenza.

Il Responsabile comunicazione del Progetto “Mediterraneamente” – Dott. Giovanni Maiolo