Roccella, da lunedì si torna in classe in presenza. Il sindaco fa il punto della situazione

Roccella, da lunedì si torna in classe in presenza. Il sindaco fa il punto della situazione

Come preannunciato nei giorni scorsi gli uffici della Polizia Municipale hanno coordinato l’attività di rilevazione dei casi positivi nelle scuole comunicati in occasione della ripresa delle lezioni lo scorso 10 gennaio, attraverso l’acquisizione dei dati dalla Direzione dell’Istituto Comprensivo Orlando-Filocamo e dalla Direzione dell’Istituto di Istruzione Superiore Pietro Mazzone.

I dati raccolti, opportunamente verificati mediante acquisizione di ulteriori informazioni dalle famiglie degli alunni per i quali il periodo di isolamento era scaduto il 13 gennaio, restituiscono questo scenario:

•Tra gli alunni dell’Istituto Comprensivo Coluccio – Filocamo (scuola materna, elementare e media) lo 0,68% è risultato essere positivo al covid, mentre la percentuale di personale in isolamento è dell’1,49%

•Tra gli alunni dell’Istituto di Istruzione Superiore Pietro Mazzone si riscontra una percentuale di positivi pari al 4% (è utile sottolineare che tra i casi pochi sono quelli relativi ad alunni residenti a Roccella) mentre la percentuale di personale in isolamento è pari all’1,71%.

Nessuno dei casi registrati ovviamente risulta aver sviluppato forme gravi della malattia.

Questi numeri appaiono compatibili con la ripresa delle lezioni con didattica in presenza dal prossimo lunedì.

Ovviamente nulla e nessuno potrà mai garantirci dalla possibilità che si registrino nuovi casi dopo la ripresa delle lezioni. Ma pensare di tornare in presenza solo quando il rischio sarà zero significa non farlo per mesi e confinare per lungo tempo i nostri ragazzi a casa.

Ma considerando i protocolli di gestione dei casi covid nelle scuole, di recente aggiornati, che innalzano ai massimi livelli la protezione dal contagio di alunni e personale scolastico, possiamo affermare che si può tornare in presenza in sicurezza.

Ovviamente, come nostro impegno fin dall’inizio della pandemia, collaboreremo al massimo con i Dirigenti scolastici per la vigilanza sull’andamento dei contagi nelle scuole e per l’immediata attivazione dei protocolli ministeriali e non esiteremo ad assumere, come abbiamo sempre fatto, tutte le iniziative più utili al contenimento dei casi.

Ma non v’è alcun dubbio che lo sforzo maggiore che dobbiamo fare è rivolto alla vaccinazione dei nostri ragazzi. Per questo domenica inizieremo una campagna di vaccinazione dedicata alla popolazione scolastica in età pediatrica (5-11 anni), che nei prossimi giorni continuerà con altre iniziative dedicate ai giovani fino a 18 anni.

Siamo certi che tutte le famiglie di Roccella saranno con noi in questo sforzo, che è l’unica via d’uscita che abbiamo per tornare ad una possibile normalità.

Vittorio Zito – Sindaco Roccella