Calabria, i carabinieri sequestrano 400 kg di uova di Pasqua privi di tracciabilità

Calabria, i carabinieri  sequestrano 400 kg di uova di Pasqua privi di tracciabilità

In una operazione effettuata nella zona jonica della provincia di Reggio Calabria, i Carabinieri del Nas hanno sequestrato oltre 400 kg di Uova di Pasqua poiché privi delle indicazioni sulla tracciabilità, prodotti in un laboratorio abusivo.

Nello specifico i Militari, che hanno intensificato i controlli sulla filiera della produzione dei prodotti maggiormente venduti durante le festività pasquali, hanno scovato un laboratorio di pasticceria privo di autorizzazioni e quindi abusivo, ove era in corso la produzione di Uova di cioccolato.

In particolare, l’ispezione ha permesso di accertare gravi carenze igienico sanitarie e strutturali, con locali e attrezzature sporchi, nonché l’impossibilità di risalire alla provenienza degli ingredienti utilizzati perché privi di qualsivoglia etichetta o documenti sull’origine, ponendo a sequestro amministrativo 460 Uova di Pasqua, per circa 4 quintali di cioccolato.

Il personale dell’ASP – Dipartimento di prevenzione, intervenuto a supporto dei Carabinieri, ha disposto l’immediata sospensione del laboratorio, mentre al titolare dell’attività sono state elevate sanzioni per oltre 7.000 euro.

Comando Carabinieri per la Tutela della salute – N.A.S. di Reggio Calabria