L’ amministrazione comunale di Polistena solidale con i cittadini ucraini

L’ amministrazione comunale di Polistena solidale con i cittadini ucraini

Questa mattina il Sindaco e l’Amministrazione Comunale hanno accolto in municipio un gruppo di cittadini di nazionalità ucraina. Durante l’incontro il Sindaco dott. Michele Tripodi ha portato la solidarietà dell’intera comunità di Polistena al popolo ucraino oggi colpito da una nuova e sanguinosa guerra.

L’Amministrazione Comunale ha annunciato alcune iniziative importanti in merito alla possibilità di accogliere rifugiati dalla guerra promuovendo le forme di ospitalità diffusa.

Nei prossimi giorni con apposito avviso sarà sensibilizzata l’opinione pubblica e raccolta la disponibilità delle famiglie polistenesi ad ospitare nelle proprie abitazioni persone che cercano di ripararsi fuori dai confini ucraini.

“E’ un modo questo – ha dichiarato il Sindaco – di promuovere forme diverse di accoglienza che puntano ad integrare realmente nella nostra società le persone che fuggono dagli scenari di guerra, evitando di creare ghetti e favorendo così l’inclusione vera. Spesso infatti accade che molti rifugiati vengano accolti solo a fini propagandistici e collocati in massa in strutture inadeguate senza ricevere un effettivo coinvolgimento nei diritti e doveri di cittadinanza attiva. Noi siamo per promuovere un’accoglienza a tutto campo che valorizzi la dignità di persona e nei confronti di tutti coloro che ne hanno bisogno. In questo senso facciamo appello ai nostri concittadini di buon cuore dialogando con la Prefettura di Reggio Calabria per individuare sul territorio altre soluzioni in linea con i principi dell’ospitalità diffusa.”

Il Sindaco ha infine invitato la delegazione ucraina a partecipare attivamente alla manifestazione di sabato 12 marzo promossa dall’Amministrazione Comunale in collaborazione con le scuole cittadine contro la guerra per la pace e la solidarietà tra i popoli che partirà in corteo da viale Rivoluzione d’ottobre e si concluderà in Piazza della Repubblica.

UFFICIO STAMPA – COMUNE DI POLISTENA