Roccella, ubriaco alla guida non si ferma all’alt dei carabinieri. Fermato a Caulonia marina dopo un inseguimento

Roccella, ubriaco alla guida non si ferma all’alt dei carabinieri. Fermato a Caulonia marina dopo un inseguimento

La sera dello scorso 28 marzo, i Carabinieri della Compagnia di Roccella Jonica hanno tratto in arresto in flagranza di reato un 45enne di Rosarno, con precedenti specifici per reati contro il patrimonio, poiché aveva da poco perpetrato un furto su auto e che, alla vista dei militari, aveva opposto loro resistenza, dandosi a precipitosa fuga alla guida di una Punto bianca, sfrecciando a folle velocità per le strade cittadine del Comune di Caulonia, frazione Marina.

Nella circostanza, il predetto veniva notato dai militari aggirarsi in atteggiamento sospetto lungo il lungomare di Roccella Jonica e all’atto di essere sottoposto a controllo, eludeva l’alt intimatogli, guidando a velocità sconsiderata sulla SS 106, fino a giungere nel vicino centro abitato di Caulonia Marina, dove, dopo aver sostenuto un prolungato inseguimento per le strade cittadine, percorse anche pericolosamente contromano, veniva bloccato dai militari, non prima però di aver tentato la fuga a piedi disfacendosi nel contempo di un’autoradio, restituita successivamente al legittimo proprietario, risultata essere oggetto di furto su autovettura, perpetrato nello stesso pomeriggio presso il Comune di Siderno.

L’arrestato è stato altresì contravvenzionato con il ritiro della patente per guida in stato di ebbrezza, poiché riscontrato positivo all’alcoltest.

Mentre proseguono le indagini da parte dei militari della Compagnia Carabinieri di Roccella Jonica, finalizzate a raccogliere elementi investigativi utili a scoprire gli autori di alcuni furti perpetrati nei giorni scorsi nell’ambito del territorio di competenza, l’arrestato è stato sottoposto agli arresti domiciliari in attesta di udienza di convalida.

Ufficio Stampa Comando Provinciale CC Reggio Calabria