Caulonia, Bruno Grenci: “Abbiamo le prove che la candidatura di Luana Franco è stata orchestrata dall’alto”

Caulonia, Bruno Grenci: “Abbiamo le prove che la candidatura di Luana Franco è stata orchestrata dall’alto”

Riceviamo e pubblichiamo uno scritto di Bruno Grenci, in risposta ad un articolo di Cosimo Cavallaro che si può leggere cliccando questo link: https://www.ciavula.it/2022/09/cosimo-cavallaro-la-sinistra-riparta-dai-giovani-come-luana-franco/

Signor Cosimo Cavallaro,

questo documento molto probabilmente CIAVULA non lo pubblicherà. anche se io ci spero. E se lo farà ringrazio in anticipo. Vorrei provare a attenuare il suo entusiasmo chiarendo alcuni punti.


1. Sono certo che su tutto il territorio nazionale solo a CAULONIA si può procrastinare un gruppo molto ristretto, autoreferenziale e avulso dalla realtà, che tiene sotto sequestro il partito democratico sin dai tempi in cui il segretario nazionale era Pierluigi Bersani. Da allora si sono avvicendati oltre allo stesso Bersani, Renzi, Martina, Zingaretti e Letta. Ma il gruppo di sequestratori del pd di Caulonia rimane li abbarbicato. Nonostante i fallimenti clamorosi, l’impopolarità, il numero sempre più esiguo di tesserati.


2. Nella riunione di cui lei parla due importanti esponenti della sinistra (Barbara li ha chiamati guru), hanno detto quanto basta affinché si spegnessero gli entusiasmi e si procedesse a una totale resettazione del pd e della sedicente sinistra. Uno dei due guru ha liquidato la scelta della candidata che lei, sig CAVALLARO, elogia, come scelta stalinista e improntata a metodi poco democratici, checché ne dica Tucci. anzi la replica stizzita e sulla difensiva di Tucci scoperchia la sua colpa nell’intrigo. E noi possediamo prove documentate della orchestrazione a tavolino di tutta l’operazione “RINNOVAL’AMO” e la nomina dall’alto della candidata. L’altro guru ha sconfessato questo gruppo pseudo-dirigente, dichiarando di non riconoscersi in esso e ammettendo con onestà intellettuale una sconfitta generale della sinistra cauloniese.


3. Altri interventi della serata “sinistrata” da Ilario Lucano a Lucia Spano’ a Cristiano Fanto’, come pure il commento di Giuseppe Fuda su Facebook, denotano una critica e una presa di distanza da questi sempiterni falsi democratici, che in realtà non sono altro che un disco rotto senza argomenti e senz’anima. per non parlare dei disastri amministrativi.


4. il prossimo 25 settembre saremo tantissimi, MILITANTI DELLA SINISTRA, e invito pure lei a imitarci, che voteremo due illustri galantuomini che si chiamano Federico Cafiero de Raho e Roberto Scarpinato. questi hanno dimostrato di operare sul campo contro il malaffare e la corruzione. contro le mafie e la ndrangheta. altri candidati di altri schieramenti, dal pd a forza Italia campano di politica e di prebende in barba ai bei propositi che dichiarano per fare abboccare gli ingenui, o quelli che non sono bene informati, come, aimè, mi sembra lo sia lei. Mi creda sig CAVALLARO la perdita di credibilità e di consenso di questi signori nel paese é molto di piu di quanto noi possiamo immaginare. anche se nessuno parla e regna il patologico silenzio. LA SINISTRA COME L’AVEVAMO CONOSCIUTA NON C’È PIÙ. E NON LO SARÀ NEPPURE SUL PIANO NAZIONALE DOPO IL 25 SETTEMBRE.

Bruno Grenci