Coltivava cannabis in casa per lenire i dolori: assolto un ragazzo calabrese malato di fibromialgia

Coltivava cannabis in casa per lenire i dolori: assolto un ragazzo calabrese malato di fibromialgia

Assolto perché il fatto non sussiste. Finisce l’odissea durata ben tre anni per Christian Filippo, calabrese affetto da fibromialgia, accusato per aver coltivato due piante di cannabis per lenire i dolori causati dalla sua malattia.  Cristian Filippo è stato seguito dall’associazione Meglio Legale, che gli ha offerto assistenza legale tramite il lavoro dell’avvocato Gianmichele Bosco, del Foro di Catanzaro.

Arrestato all’inizio di giugno 2019, dopo un mese di domiciliari e due di obbligo di firma, il processo è arrivato alla sua conclusione.

Sono felicissimo di questa assoluzione, c’è voluto molto tempo e l’attesa di questo momento non è stata facile. Questa conclusione è un messaggio importante, non solo per me, ma per tutte le persone che si trovano nelle mie condizioni: la mia è stata una necessità. Ho voluto sopperire a una mancanza e l’ho voluto fare senza andare nelle piazze di spaccio. Speriamo che in Italia altri non si ritrovino nelle mie situazioni, sono stati tre anni d’inferno.” ha detto Cristian Filippo appena uscito dall’aula del Tribunale.

Rispondi