Dopo la bimba di 4 anni, morta di sete in mare, perdono la vita altre 6 persone, tra cui 2 neonati e un bambino

Dopo la bimba di 4 anni, morta di sete in mare, perdono la vita altre 6 persone, tra cui 2 neonati e un bambino

Muoiono di fame e di sete, muoiono due neonati, muore l’umanità perché viviamo in un sistema criminale, nell’occidente assassino!

Dal 2014 ad oggi sono più di VENTIMILA le persone morte nel Mar Mediterraneo.

Si tratta di un dato incompleto perché di molti naufragi non abbiamo mai avuto nemmeno notizia, ma è un numero certamente in difetto perché sono tantissimi gli appelli di padri, madri, mogli che dall’altra sponda del nostro mare cercano notizie sui cari scomparsi.

Possiamo semplicemente dire che non vogliamo più dover sentire neanche una di queste tragiche notizie? Possiamo dire, anzi gridare che la morte di anche solo un bambino, giovane donna, anziano nel Canale di Sicilia e ovunque in mare è INTOLLERABILE?

È tempo di porre fine a questa strage infinita, a tragedie insopportabili come quella di Pozzallo: è tempo di cacciare via dalla nostra martoriata terra, testimone di questo genocidio, e dal resto d’Italia chi per giocare a battaglia navale farà aumentare i cadaveri sulle nostre coste.

Vogliamo un Paese che salva vite, come hanno fatto l’altra notte gli e le abitanti di S.Alessio Siculo, un Paese che accoglie, un Paese che batta i pugni sul tavolo in Europa per cambiare leggi e protocolli che hanno solo peggiorato la situazione.

Vogliamo che a livello mondiale si agisca sulle cause economiche, belliche e climatiche dei fenomeni migratori. Pretendiamo un approccio serio ed efficace, analisi e interventi mirati, non la solita propaganda da 4 soldi.

Alla fuffa mediatica delle destre, rispondiamo con un gigantesco BASTA, è tempo di smettere di contare i morti, cancellare la vergogna degli accordi con gli aguzzini libici, attivare i corridoi umanitari e ripensare il Mediterraneo come il baricentro di scambi e relazioni solidali, economiche e culturali.

Pierpaolo Montalto – Candidato con Alleanza Verdi e Sinistra alla Camera dei Deputati – Sinistra italiana Catania