Antonimina: mercoledì primo appuntamento con la “Palestra di vita” alla Clinica Villa Vittoria

Antonimina: mercoledì primo appuntamento con la “Palestra di vita” alla Clinica Villa Vittoria

Al via da mercoledì 5 ottobre, il primo appuntamento con l’attività “Palestra di vita- ginnastica dolce e danza”, promossa dal progetto “Volare Calabria”, finanziato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, in partenariato con le maggiori reti di volontariato sul piano nazionale, Anteas e Auser, nato dalla necessità di coinvolgere gli anziani, offrendo loro dopo due anni di emergenza sanitaria da Covid-19 e di isolamento sociale, l’opportunità di “ripartire”.

Una ripartenza intesa non solo come momento di condivisione e di spazi ma anche come l’occasione di concepire l’invecchiamento “attivo”, cercando di superare l’apatia.

Un progetto ideato, come espresso nel convegno di presentazione del 27 settembre scorso, da Domenica Bumbaca, Generatore di Comunità (Ge.Co) per la Calabria, per far capire che “star bene è proprio un’arte”, dimostrando al contempo, che gli anziani non sono un problema ma una risorsa.

La prima attività dunque in programma fino al 19 ottobre prossimo, rivolta al benessere psico-fisico dei pazienti della Clinica Villa Vittoria e dei rispettivi familiari, sarà curata dal maestro e istruttore Cristian Pelle, della Full Dance Calabria.

Previste altre attività anche a Locri.

Attraverso lo sport quindi, la struttura di Antonimina garantirà ai suoi pazienti un servizio di animazione, l’interazione tra gli stessi ospiti, stimolando la loro attività cognitiva.

La Clinica Villa Vittoria, diretta dal dottor Giuseppe Curinga, identificata come rete di eccellenza, si distingue per essere una struttura residenziale con tre distinti moduli: “Presidio Riabilitativo, Residenza Sanitaria Assistenziale (R.S.A.) e Casa Protetta”.

Accoglie pazienti con diverse patologie fisiche e psichiche, sensoriali o miste, che non possono essere assistiti adeguatamente al proprio domicilio e che per lo stato psico-fisico necessitano di assistenza sanitaria e sociale per tempi prolungati o in modo permanente.

Accoglienza, prestazioni sanitarie e di recupero, tutela e trattamenti riabilitativi e neurocognitivi ad anziani in condizioni di non autosufficienza fisica e psichica, coniugando le esigenze di assistenza sanitaria con le esigenze di assistenza tutelare ed alberghiera.

«La nostra struttura – ha detto il direttore sanitario Giuseppe Curinga – ospita pazienti affetti da gravi patologie multidisciplinari, spesso concomitanti, che rendono necessaria, nel rispetto della dignità umana, un’assistenza continua, mirata ed attenta a tutte le problematiche che l’ammalato presenta. L’anziano, infatti, è affetto da pluripatologie mediche e chirurghe di natura cardiologica, pneumologica, neurologica, micuolo-scheletrica, ematologica. Villa Vittoria accoglie i propri ospiti nello spirito di una presa in carico globale della persona. L’ospite è al centro dei processi assistenziali, riabilitativi e ricreativi. Le figure professionali presenti in struttura, attraverso la metodologia del lavoro in equipe, offrono un’assistenza personalizzata ad ogni ospite, secondo un progetto individuale».

Ge.Co. Volare Calabria

Domenica Bumbaca

Responsabile Comunicazione Progetto “L’arte dello star bene” Volare Calabria

Francesca Cusumano