Al Liceo Scientifico di Gioiosa Ionica “il pensiero ha pensato se stesso”

Al Liceo Scientifico di Gioiosa Ionica “il pensiero ha pensato se stesso”

Tra le varie iniziative realizzate per celebrare la Giornata Mondiale della Filosofia istituita dell’Unesco, e che quest’anno ha compiuto vent’anni, il Liceo Scientifico di Gioiosa ha organizzato un incontro sul tema “Il pensiero che pensa se stesso”. Gli studenti delle quarte e quinte classi hanno seguito un dibattito sui temi del “Filosofare oggi”, “Riflessioni sulla generalizzata perdita di senso che caratterizza la nostra epoca” e “etica e legalità” che sono stati discussi dai docenti della disciplina Rossana Jeraci e Alfredo Piscioneri.

L’iniziativa, sostenuta e voluta dalla Dirigente Ilaria Zannoni e dalla sua vice Daniela Circosta,

è stata promossa dai due docenti di Filosofia Jeraci e Piscioneri e realizzata in collaborazione con la Società Filosofica Italiana – Sezione Universitaria Calabrese nella persona del segretario Antonino De Giorgio.

Dal convegno è emerso che oggi la filosofia serve più che mai per poter comprendere la realtà che ci circonda e serve soprattutto ai giovani che vivono in un’epoca in cui la tecnologia ha preso il sopravvento, spingendo ad un uso smodato ad esempio dei cellulari e dei social, ed estraniando dalla vita reale, nonché per riflettere e difendersi dalle fake news.

Di particolare importanza è stata l’articolazione della discussione sui concetti di omofobia, eutanasia e aborto.

Tanti sono stati i momenti di pensiero attento e le occasioni di confronto soprattutto durante i laboratori conclusivi che hanno coinvolto i ragazzi in prima persona nell’elaborazione degli argomenti trattati e nella loro esposizione.