Caulonia, la delega alle politiche giovanili a Maria Campisi. Il suo intervento in consiglio comunale

Caulonia, la delega alle politiche giovanili a Maria Campisi. Il suo intervento in consiglio comunale

Pubblichiamo l’intervento del consigliere Maria Campisi al consiglio Comunale di Caulonia:

Ringrazio il Sindaco per il conferimento di questa delega così importante, in un momento che necessita di grande equilibrio e capacità di dialogo. E’ un onore, una responsabilità e un’emozione profonda assumere questo ruolo che è anche una sfida al tempo stesso: essere in grado di proporre un’alternativa alla sfiducia.

Per dirla con una citazione attuale è come se i nostri giovani avessero bisogno di un “quinto punto cardinale”. E in un’età in cui si va alla ricerca di una “formula dell’equilibrio”, questo quinto punto cardinale è costituito dall’empatia. Spetta proprio a noi il compito di entrare in empatia con i giovani: parlandoci, affiancandoli e fornendo loro strumenti, opportunità, informazioni, orientamento, spunti di riflessione e approfondimenti.

Mi è data l’occasione di cogliere le aspettative, i desideri e le istanze di chi conta su un futuro migliore, di chi tiene aperto “l’oblò della speranza” e sarò a disposizione delle ragazze e dei ragazzi che vogliono conoscere le opportunità negli ambiti del lavoro, della formazione, del mondo associativo, della valorizzazione del talento, del territorio, della mobilità…

Assistiamo ad un crescente disinteresse da parte dei giovani verso la politica e verso la cosa pubblica. Il mio augurio è che governi e amministrazioni siano immuni dagli eccessi di carattere politico che tanto allontanano i giovani (e non solo) dalla politica. “Molti oggi parlano dei giovani, ma non molti parlano ai giovani”, parafrasando papa Giovanni XXIII. Per me è un passaggio obbligato ricordare che molti dei miei elettori sono giovani e si sentono delusi per la posizione che occupo dopo un bellissimo risultato elettorale. Oggi, a quei giovani, voglio dire di non sentirsi delusi, di non sentirsi cittadini di secondaria importanza, che il loro voto conta, perché potrebbero essere proprio loro a determinare domani che nuovi valori possano essere accolti dalla politica; e che la strada dell’impegno e dell’onestà è quella che ripaga sempre, come mi è stato insegnato. Ritengo, per concludere, che tra i giovani cauloniesi ci siano molte eccellenze e mi auguro che al più presto possano brillare a Caulonia e in tutti i luoghi che raggiungeranno.

Maria Campisi

Rispondi