A Gioiosa i bambini delle elementari imparano la sicurezza a mare

A Gioiosa i bambini delle elementari imparano la sicurezza a mare

Riceviamo e pubblichiamo:

Comunico che in relazione alla proposta formulata da questa Consulta in data 16 aprile all’Amministrazione Comunale ed alla Preside della Scuola Media, è stato concordato di attuare nelle scuole elementari l’azione richiamata in oggetto.

La proposta è nata da un incontro avuto, assieme alla vice presidente Simona Coluccio, in occasione di una trasmissione televisiva di Telemia con il Dr. Giuseppe Pelle, responsabile della Sezione territoriale di “Locride Mare” facente parte della Società Nazionale di Salvamento, eretta ad Ente Morale con R. D. 19.4.1876. Così abbiamo appreso l’attività che svolge detta Sezione. Una attività che abbiamo ritenuto immediatamente interessante ed utilissima per la informazione e formazione dei ragazzi per andare sicuri in acqua.

L’Associazione in questione appartiene al mondo del volontariato di protezione civile, rendendosi utile alla collettività collaborando con le istituzioni per la sicurezza della vita umana in “acqua”.

Di conseguenza con lettera del 16 aprile abbiamo proposto all’A.C. ed alla Preside di chiedere a detta Associazione di intervenire nelle nostre scuole elementari per informare i ragazzi sulle norme di comportamento in ambienti acquatici.

La proposta è stata condivisa e venerdì mattina c’è una riunione con l’Assessore Ritorto, la Preside Pini, il dott. Pelle, la vice presidente Coluccio ed il sottoscritto presso la Scuola Media per definire i particolari organizzativi

La bozza di proposta è la seguente:

1- distribuzione di uno specifico opuscolo illustrativo agli alunni

2- inserimento della Capitaneria di Porto nell’incontro con le classi, per il loro contributo formativo

3- spiegazione di ogni aspetto di quanto illustrato nell’opuscoletto, argomentando con terminologia adeguata ogni concetto specifico

4- illustrazione dell’Ordinanza annuale di sicurezza balneare redatta dalla Capitaneria di Porto.

E’ un progetto pilota che sicuramente sarà molto utile.

Non vi è dubbio infatti, che sulla questione sicurezza e corretto comportamento al mare, in piscina e nei laghi è necessario svolgere una azione di informazione e formazione dei ragazzi e …dei genitori , perché in tale campo le conoscenze a volte sono socialmente e tecnicamente sconosciute o controverse. Insomma è una azione che punta su una balneazione in sicurezza, e questo è sicuramente un aspetto di pubblico interesse indiscutibile, dato che potrebbe valere la salvezza di vite umane in acqua.

Tanto per doverosa informazione

Il Presidente

Vincenzo Logozzo