Danilo Vallelonga M5S: “Non stiamo col sindaco di Caulonia ma coi cittadini che dimentica”

Danilo Vallelonga M5S: “Non stiamo col sindaco di Caulonia ma coi cittadini che dimentica”

Danilo Vallelonga è giovane. È uno dei grillini che animano il banchetto per la raccolta firme in piazza della Pace, a Caulonia marina. È lì che lo intervisto, nel via vai del mercato del sabato. All’inizio parla con voce esitante ma poi le sue parole diventano più convinte.

danilo vallelonga

Perché raccogliete le firme?

È da sei mesi che il movimento lo fa in tutta Italia, perché è giusto che la popolazione abbia le idee chiare sull’economia europea. Gli italiani non hanno deciso di entrare nell’euro, ci è stato imposto. Noi vogliamo un referendum consultivo per permettere alla gente di pronunciarsi e di decidere se dobbiamo restare nell’euro.

Nell’eurozona si scatena il panico al pensiero che la Grecia possa abbandonare la moneta unica. Se uscisse un’economia importante come quella italiana, cosa succederebbe?

Stiamo andando incontro ad un fallimento certo dell’euro, uscire dall’euro per la Grecia e per l’Italia rappresenterebbe l’alternativa umana. Abbiamo perso la sovranità monetaria. Noi non vogliamo uscire dall’Ue ma solo riprenderci la nostra moneta. Per uscire dalla crisi l’Italia dovrebbe stampare moneta.

Quanti militanti del Movimento 5 stelle ci sono a Caulonia?

Alle elezioni nazionali abbiamo preso 500 voti. Il problema è che le persone si nascondono, io le invito a non vergognarsi di votare 5 stelle anche se capisco che possa rappresentare un problema visto che ci sono persone che sono state minacciate sul lavoro…

A Caulonia?

Non a Caulonia ma nella zona. Attualmente a metterci la faccia pubblicamente siamo una decina. Invito gli altri a uscire con noi, a farsi vedere.

Come sta rispondendo Caulonia al vostro banchetto?

C’è molta partecipazione.

Come gruppo avete una posizione sulle questioni politiche locali? Per esempio nei confronti dell’amministrazione comunale in carica come si pone il vostro movimento?

In questo momento stiamo soprattutto osservando. Per esempio ci stiamo concentrando sulla questione dell’accoglienza e sulla mozione approvata dal consiglio comunale. Invece di imporre certe scelte bisognerebbe discuterle coi cittadini. Sicuramente nei prossimi mesi organizzeremo qualcosa sugli atti del comune di Caulonia perché ci sono alcune cose che secondo noi non quadrano.

Allo stato attuale sareste più sostenitori od oppositori del sindaco attuale e della sua giunta?

Sicuramente non siamo sostenitori del sindaco ma siamo sostenitori di un popolo che è molto stanco, come abbiamo visto coi fatti di Focà. Quindi non sosteniamo il sindaco ma i cittadini che vengono dimenticati da questo sindaco.

danilo vallelonga 2

Ciavula

GRATIS
VIEW