Esclusivo: Rottura tra l’assessore allo Sport e il Caulonia calcio

Esclusivo: Rottura tra l’assessore allo Sport e il Caulonia calcio

Maurizio Sorgiovanni, l’assessore alle attività produttive, alla sanità e allo sport del comune di Caulonia sembra essere molto amareggiato, per usare un eufemismo.

sorgiovanni

In esclusiva il nostro giornale è entrato in possesso di una copia della lettera che l’assessore Sorgiovanni il 12 giugno scorso ha inviato ai dirigenti dell’ A.s.d. Caulonia 2006, la squadra di calcio del nostro paese, e ai suoi colleghi di giunta.

Oggetto del contendere l’assemblea della società calcistica tenuta nella villetta comunale il 14 giugno e di cui abbiamo dato conto QUI.

pubblico assemblea calcio

L’assessore scrive di avere appreso dalla stampa della riunione per discutere, tra le altre cose, anche lo stato dei lavori dell’impianto sportivo Dicone. Sorgiovanni ammette di essere stato precedentemente invitato all’incontro ma di avere riferito che “a causa di impegni familiari non procrastinabili” non avrebbe potuto partecipare.

Poi arriva la polemica nuda e cruda: “Probabilmente l’A.s.d. Caulonia 2006 – scrive Sorgiovanni – non ritiene che la presenza dell’assessore allo sport del Comune di Caulonia non (probabilmente un errore di battitura NdR) sia indispensabile per le argomentazioni che si andranno a trattare nella suddetta assemblea. Amareggiato per un comportamento poco rispettoso nei confronti dell’istituzione del nostro paese, non posso che augurarvi buon lavoro”.

cagliuso sorgiovanni incazzati

Insomma, l’assessore non le manda a dire ma le scrive in maniera esplicita.

Avendo partecipato all’assemblea possiamo immaginare che viste le scadenze che incombono (prima fra tutte l’iscrizione della squadra al campionato di Promozione) la società abbia ritenuto di tenere ugualmente l’assemblea a causa dell’urgenza dei temi trattati. All’incontro ha comunque partecipato Franco Cagliuso anche in rappresentanza dell’Amministrazione comunale, considerato che ha risposto in qualità di vicesindaco alle domande del giornalista Ilario Balì proprio sullo stato dei lavori dell’impianto sportivo di Vasì.

Una rottura tra l’assessore allo sport e la squadra di calcio, in un momento così delicato per la società che deve riuscire ad avviare al meglio la nuova stagione con mille difficoltà finanziarie e senza la pronta disponibilità di una sede di gioco casalinga, non lascia presagire nulla di buono.

  1. Antonio Chiera 19 Giugno 2015, 16:00

    Come al solito si gioca……. possiamo commentare cosi!!!!! Che tristezza. Non conosco i fatti pertanto mi limito nel commentare quanto scritto. Chiudo dicendo che: non ci resta che piangere!!!!!