Anche la Consulta delle Associazioni alla marcia dell’11 Settembre

Anche la Consulta delle Associazioni alla marcia dell’11 Settembre

Riceviamo e pubblichiamo

GIOIOSA JONICA VENERDI’ 11 SETTEMBRE ore 11,30 – LA CONSULTA DELLE ASSOCIAZIONI PARTECIPERA’ ALLA MARCIA DELLE DONNE E DEGLI UOMINI SCALZI IN SOLIDARIETA’ AI MIGRANTI INDETTA DA RECOSOL – PARTECIPATE ANCHE VOI – NUMEROSE LE ADESIONI FINORA PERVENUTE DA AUTORITA’, COMUNI, ORGANIZZAZIONI SINDACALI DELLA LOCRIDE

Per l’iniziativa in questione promossa dalla nostra associata RECOSOL-SPRAR di Gioiosa Jonica, si richiede da parte di tutte le Associazioni della Consulta e delle persone ed organizzazioni varie che leggeranno questo messaggio (con preghiera di inoltrarlo agli amici di Facebook) il massimo coinvolgimento attivo, partecipando alla marcia con il massimo numero possibile di persone quale segno concreto di solidarietà e di condivisione dell’accoglienza dei migranti che caratterizza un paese civile e democratico come Gioiosa Jonica.

Si partirà dalla sede Recosol di Via Diaz e si marcerà fino alla Piazza Vittorio Veneto, venerdì 11 settembre con inizio alle ore 11,30.

ReCosol Gioiosa Jonica - murales sede

ReCosol Gioiosa Jonica – murales sede

Dalla comunicazione pubblica, a firma del responsabile Giovanni Maiolo, riporto questa parte motivazionale ed i principi ispiratori di questo atto di solidarietà:

“Non è in alcun modo accettabile fermare e respingere chi è vittima di ingiustizie militari, religiose o economiche che siano. Non è pensabile fermare chi scappa dalle ingiustizie, al contrario aiutarli significa lottare contro quelle ingiustizie.

Dare asilo a chi scappa dalle guerre, significa ripudiare la guerra e costruire la pace.

Dare rifugio a chi scappa dalle discriminazioni religiose, etniche o di genere, significa lottare per i diritti e le libertà di tutte e tutti.

Dare accoglienza a chi fugge dalla povertà, significa non accettare le sempre crescenti disuguaglianze economiche e promuovere una maggiore redistribuzione di ricchezze.

Venerdì 11 settembre in tanti marceranno in vari luoghi d’Italia rispondendo a questo appello.

Alle ore 11:30 lo faremo anche noi, partiremo dalla Sede Recosol di via Diaz a Gioiosa Ionica e marceremo scalzi fino alla piazza Vittorio Veneto.”

piedi scalzi

Sono stati invitati a partecipare i sindaci della Locride, il terzo settore, i partiti, i sindacati, tutti i cittadini che vorranno farlo per chiedere con forza i primi necessari cambiamenti delle politiche migratorie europee e globali:

1. certezza di corridoi umanitari sicuri per vittime di guerre, catastrofi e dittature

2. accoglienza degna e rispettosa per tutti

3. chiusura e smantellamento di tutti i luoghi di concentrazione e detenzione dei migranti

4. Creare un vero sistema unico di asilo in Europa superando il regolamento di Dublino

Perché la storia appartenga alle donne e agli uomini scalzi e al nostro camminare insieme.

Per la Rete dei Comuni Solidali Calabria

Giovanni Maiolo”

Il Presidente della Consulta

Vincenzo Logozzo