L’editoriale: Dovremmo vergognarci?

L’editoriale: Dovremmo vergognarci?

So che leggendo l’articolo satirico relativo al ritrovamento della statua della Madonna dello Scoglio (QUI) firmato dalla graffiante Carcarazza la stragrande maggioranza dei lettori si è fatta delle grosse risate. Io ho riso tantissimo soprattutto a leggere i commenti di coloro che ci hanno scritto che dovremmo vergognarci. Un signore che ho la fortuna di non conoscere ci ha addirittura insultati e definiti “malati mentali”.

Concordo con lui, i giornalisti e coloro che fanno satira sono sicuramente dei malati mentali, quelli che vedono e parlano alla madonna invece sono sanissimi di mente, forse santi.

Carcarazza in evidenza x social

Per chi non lo avesse ancora capito la Carcarazza è una rubrica appositamente irriverente, che vuole infrangere tabù. Già mesi fa la Carcarazza fu sotto attacco per un articolo che scherniva la religiosità di facciata di alcuni gioiosani (QUI). Tutti a darci addosso, decine di commenti negativi, alcuni dei quali offensivi. Quando Papa Francesco ha ribadito le stesse cose invece tutti ad applaudire.

C’è di buono che facendo satira prendendo di mira chiese e madonne al massimo ci si becca degli insulti. Chi ha provato a scherzare sull’Islam invece ha perso la vita (per ultimo buona parte della redazione della rivista francese Charlie Hebdo).

carcarazza-rubriche

Il problema non è mai la satira, il problema è l’integralismo religioso, il problema è l’intolleranza, il problema è la meschinità di chi si crede migliore degli altri. Noi non ci crediamo affatto migliori degli altri e quindi, cari integralisti cattolici, non vi diciamo di vergognarvi ma solo di riflettere. Certo “per chi non è abituato pensare è sconsigliato”, come canta Guccini. La fede è in contrapposizione con il ragionamento critico, ma pensare qualche volta può anche fare bene. Vi invito a provarci.

E comunque nessuno vi costringe a leggere questo giornale, ce ne sono tantissimi altri che ambiscono al paradiso, non avete che l’imbarazzo della scelta.

P.s.: Poi se volete possiamo anche non fare satira e parlare di cose serie relative alla Madonna dello Scoglio, di chi vuole fare affari con il copyright di quella madonna, di chi ruba terreni, di chi e come costruisce muri, di chi spara alle insegne, dei santoni con le licenze commerciali e via discorrendo. Ma siamo ancora allegri per l’articolo della Carcarazza, quindi per oggi sorvoliamo, come la Carcarazza sorvola certe meschinità.

Ma adesso avete voi il potere,
adesso avete voi supremazia, diritto e Polizia,
gli dei, i comandamenti ed il dovere,
purtroppo, non so come, siete in tanti e molti qui davanti
ignorano quel tarlo mai sincero
che chiamano “Pensiero”…

Francesco Guccini – Canzone di notte N.2