Presentati a Gioiosa Jonica i POIC della Regione Calabria

Presentati a Gioiosa Jonica i POIC della Regione Calabria

Sono stati presentati a Gioiosa Jonica, presso il salone di rappresentanza di Palazzo Amaduri, i POIC (Progetti Operativi per l’Imprenditorialità Comunale).

Alla presenza della parte politica (l’Assessore Regionale al Lavoro, Federica Roccisano; il capogruppo regionale PD, Sebi Romeo; i sindaci di Gioiosa Jonica e Palizzi, Salvatore Fuda e Walter Scerbo) e di quella tecnico-burocratica (il Dirigente del Settore Lavoro della Regione Calabria, Roberto Cosentino; il Presidente di Fincalabra Spa, Luca Mannarino), con il ruolo di moderatore affidato al vicedirettore di ciavula.it Antonio Larosa, è stata fatta una prima illustrazione di quello che intende fare la Giunta Regionale con il braccio operativo di Fincalabra.

POIC

Il Programma POIC ha l’obiettivo di sostenere ed incentivare nuova occupazione e nuove imprese attraverso il coinvolgimento diretto degli enti comunali.

I comuni interessati a partecipare attivamente (preparazione, redazione, gestione) ai POIC, possono aderire alla Manifestazione d’Interesse promossa da FinCalabra Spa e diretta a fornire servizi di assistenza tecnica (cliccare QUI). Possono partecipare i comuni, in forma singola o associata, con una popolazione superiore a 15 mila abitanti (situazione idonea per l’Unione dei Comuni della Valle del Torbido).

Poic2

In sostanza, gli uffici comunali – coordinati dai tecnici di FinCalabra – collaboreranno attivamente nella pianificazione delle misure da finanziare (supporto alle imprese locali, microcredito, riqualificazione urbana); in un secondo momento, a pianificazione redatta, si procederà alla pubblicazione di bandi e avvisi di selezione pubblica.

Molto importante sarà anche l’apertura sul territorio di appositi sportelli informativi ed operativi, nell’ottica di una più stringente sinergìa con gli enti locali che Fincalabra ha individuato come metodo privilegiato d’azione.

Poic4

Nell’incontro di Palazzo Amaduri, non sono stati forniti i dettagli tecnici della misura e non sono state indicate le cifre investite: è stato chiesto ai tanti sindaci convenuti soprattutto la piena disponibilità a lavorare insieme per costruire politiche e misure di spesa condivise.

In ogni caso, è tutto un lavoro in divenire: speriamo di poter cogliere qualche frutto concreto nei prossimi mesi.