In Mountain BIKE a Sant’Ilario

In Mountain BIKE a Sant’Ilario

foto_memorial giovanni zappavigna

1° Memorial Giovanni Zappavigna – Sant’Ilario in MBT

Una giornata di sport e condivisione nel ricordo di Giovanni Zappavigna, scomparso un anno fa in seguito a un drammatico incidente sulla Strada Statale 106 mentre rientrava a casa in sella alla sua amata bicicletta, dopo la consueta giornata di lavoro come autista di autobus.

Tantissimi ciclisti si sono ritrovati, sabato scorso, a Sant’Ilario dello Ionio, per omaggiare la sua passione, così come ha voluto la famiglia e l’amministrazione comunale. Vincitore assoluto della gara di Mountain Bike, organizzata da organizzata dall’A.s.d. Roberto Sgambelluri, è Gianluca Pullano della squadra “Celertrasporti amici dei Peloritani”.

«A distanza di un anno oltre che con la preghiera Giovanni è stato ricordato con questa bellissima manifestazione in suo onore che ha visto in prima linea l’amministrazione comunale e alcune squadre ciclistiche – ha detto la cognata Gabriella Lama a nome di tutta la famiglia ‒. Lo ricorderemo sempre perché la sua presenza è sempre viva in tutti noi. Lo è perché grande è stato il suo amore per la famiglia, per il lavoro e per gli altri. Uomo semplice ed umile ha fatto del suo vivere quotidiano una ragione di vita attraverso l’affetto verso tutti, la disponibilità ad accettare e aiutare chiunque incontrava nel suo cammino. Amante della legalità ha saputo trasmettere agli altri onestà, correttezza e rispetto. L’amore verso la propria famiglia, per la quale riservava premure, attenzioni, consigli, sostegno e conforto in ogni situazione, faceva di lui un uomo felice ed orgoglioso dei figli, della moglie ma dei parenti tutti che lo consideravano come un padre. Sempre disponibile, sorridente e paziente. Faceva il suo lavoro con passione e precisione lottando anche per i diritti suoi e dei compagni di lavoro. Sempre attento alle difficoltà di tutti, in famiglia e fuori. L’unica passione… la bici, quella bici e quella strada maledetta che l’hanno portato via. Solo la preghiera ci fa sperare che la sua non è stata una morte vana ma una morte che ha fatto finire una vita vissuta in pienezza che solo Gesù può donare. Chi vive nei ricordi veri ed autentici non muore mai».

«Quella in ricordo del caro Giovanni è stata una manifestazione ricca di emozioni – ha sottolineato il sindaco Pasquale Brizzi ‒. L’amministrazione si impegna a ripetere il Memorial ogni anno per tenere sempre vivo il ricordo di Giovanni e, nel suo nome, contribuire alla valorizzazione sul nostro territorio di uno sport tra i più amati al mondo. Voglio ringraziare tutti quelli che si sono adoperati per l’ottima riuscita dell’evento. La famiglia di Giovanni prima di tutto, a cui ci stringiamo con affetto, desiderosi di fare sentire sempre la nostra vicinanza, e poi la Federazione, i partecipanti, tutti quelli che hanno contribuito all’organizzazione».

Mariateresa D’Agostino – mariateresa.dagostino@gmail.com

foto_memorial giovanni zappavigna

foto_memorial giovanni zappavigna