Talidomide: approvato emendamento che riconosce indennizzo

Talidomide: approvato emendamento che riconosce indennizzo

4 milioni di euro di indennizzo Talidomide. Sanata una grave frattura con il paese.

talidomide
L’approvazione dell’emendamento contenuto nel decreto enti locali che riconosce l’indennizzo per tutte le vittime della sindrome da talidomide sana finalmente una ferita profonda nel Paese.
Un altro importante passo in avanti,un atto di giustizia sociale attesissimo da troppi anni.
È stata una battaglia lunga e complessa portata avanti con spirito di squadra dai parlamentari del Partito Democratico grazie alla particolare sensibilità del presidente Renzi e del Governo tutto.
Grazie alla norma inserita nel “decreto enti locali”, a partire dal primo gennaio 2016, tutti i cittadini che presentano malformazioni compatibili con l’assunzione del farmaco talidomide, potranno chiedere i risarcimenti finanziati da un fondo speciale già dotato di circa 4 milioni di euro.
Era da tempo che si cercava una soluzione, registrando una positiva convergenza da parte di Gruppi parlamentari e Governo, soluzione che è arrivata grazie anche al lavoro fatto nel tempo dalle Commissioni Affari Sociali e Sanità di Camera e Senato e dalla Commissione Bilancio della Camera.
È una vicenda su cui vi è stata attenzione da parte dei media e di tanti editorialisti. Oggi riusciamo a sanare una ferita rimasta aperta per troppo tempo nell’ambito del nostro sistema di protezione sociale.
Orgoglio e soddisfazione.
Tassello dopo tassello procediamo.
Il Governo Renzi, passo dopo passo, con sensibilità e tenacia mostra sensibilità verso i soggetti più deboli.
Era una questione di vera giustizia sociale, ci siamo arrivati.

*Stefania COVELLO*
Segreteria nazionale PD
Responsabile Mezzogiorno e Fondi Europei