KTF – Roccisano: “Riccio studente che non riconosce di avere fatto male il compito in classe”

KTF – Roccisano: “Riccio studente che non riconosce di avere fatto male il compito in classe”

riccio sebi romeo roccisano

È per me paradossale oggi dover ringraziare il sindaco di Caulonia Ninni Riccio dopo il suo intervento di ieri. Penso che non ci potesse essere, infatti, risposta più azzeccata alle preoccupazioni di Wanda Ferro sulle mie ipotetiche ingerenze clientelari relative ai grandi eventi, dal momento che, a dire del sindaco e , giustamente dico io, non mi sono spesa per modificare il punteggio attribuito all’evento dalla commissione valutatrice.
È altrettanto paradossale che un sindaco, nel civico consesso, il luogo più nobile all’interno di un paese, ipotizzi una simile richiesta, come un qualsiasi studente che per non riconoscere di avere fatto male il compito in classe, anziché dire che forse aveva dormito male e che quindi aveva omesso di scrivere qualcosa, trova la scusa che è la signora maestra che ce l’ha con lui.

assessore roccisano
Ricordo, infatti, con quale solerzia il sindaco si è presentato all’incontro con il direttore generale per verificare il voto della commissione rivendicando il riconoscimento del punteggio relativo alla valorizzazione dell’affresco bizantino (0,75 punti in più) , soprassedendo sulle altri voci che avrebbero portato un punteggio ulteriore, come la percentuale costi/ricavi, o la presenza di sponsorizzazioni private che, nonostante la rilevanza culturale dell’evento, non si è ancora stati capaci di attrarre. E scambiare l’interessamento per un chiarimento e tentativo di risoluzione del problema con voler essere d’ostacolo allo stesso, è realmente assurdo. Fortunatamente il presidente Oliverio e il dipartimento turismo, così come da entrambi dichiarato, ha ben pensato di aumentare la platea dei beneficiari, e come tutti ben sappiamo, Caulonia è rientrata per un soffio tra questi e con grande gioia di tutti. E poco importa al cittadino conoscere la primogenitura dell’idea, dal momento che chi governa la Regione ha sulleNinni Riccio - Sindaco di Caulonia proprie responsabilità la gestione di altri 408 Comuni oltre Caulonia.
Certo è che sarebbe stato positivo per il paese di Caulonia se lo stesso intenso interesse si fosse registrato anche

 

durante due riunioni recentemente organizzate dal mio assessorato e che, per sfortuna non hanno visto la partecipazione di nessun amministratore di Caulonia. Probabilmente nè i Piani Locali del Lavoro, nè i Programmi Operativi per l’Imprenditoria Comunale anche se l’Assessorato al lavoro li propone come strumenti che generano occupazione, riescono a suscitare lo stesso interesse della polemica, che si ripete ormai annualmente da quando il festival esiste, sul finanziamento della tarantella. Probabilmente anche in quel caso, qualcuno non ha avuto il tempo di fare bene i compiti a casa.