Marina di Gioiosa: mozione per smaltimento eternit e pneumatici

Marina di Gioiosa: mozione per smaltimento eternit e pneumatici

Non è infrequente, nei nostri paesi, la possibilità di rinvenire – quasi sempre in prossimità di cassonetti dell’indifferenziata o, più massicciamente, in luoghi reconditi – pezzi di eternit o pneumatici.
Già prima dell’insediamento consiliare, come gruppo di opposizione, ci si era premurati di suggerire all’amministrazione di studiare sistemicamente la questione per andare al di là della semplice rimozione puntuale di isolati fenomeni.
Diverse regioni e comuni hanno da tempo escogitato provvedimenti volti a promuovere con informazione e incentivi l’autorimozione da parte dei cittadini dell’eternit proveniente da utenze domestiche da conferire a ditte specializzate. Da noi, invece, per mancanza anche delle più banali informazioni circa i danni alla salute (corsi, in primis, dagli smaltitori abusivi), il cittadino deve districarsi tra pratiche burocratiche ed esose tariffe anelastiche da parte di ditte autorizzate a provvedere all’intera operazione di rimozione e smaltimento.
Tornando nuovamente sul tema a distanza di quasi tre anni in cui sembra non essere cambiato alcunchè, abbiamo presentato la seguente mozione con l’auspicato intento di impegnare finalmente il Comune non solo alla sollecita rimozione del fenomeno e accertamento delle responsabilità ma anche e soprattutto a fornire capillare informazione dei cittadini ed alla adozione, per il futuro, di provvedimenti di assistenza, incentivo e agevolazione di corrette pratiche di smaltimento come via maestra per cercare di combattere l’abbandono di materiale pericoloso.
Una comunità cresce non quando il più alto numero di cittadini cattivi e ignoranti riceve colpi di sferza (da parte dei più buoni ed acculturati) ma quando, chi detiene il potere di amministrare le risorse e le informazioni utili ha la capacità di spendersi a 360° per facilitare con assistenza informativa ed incentivi economici l’altrettanto oneroso ed eroico sforzo che il cittadino compie per rimanere o tornare nell’alveo della legalità in tempi in cui ciò – a cominciare dall’esempio dei rappresentanti eletti fornito dalla cronaca maldicente – sembra inutile.eternit marina di gioiosa

La mozione chiede al Sindaco ed alla Giunta di impegnarsi:

– a smaltire le lastre di amianto ed i copertoni abbandonati nel territorio comunale entro un congruo termine, ponendo in essere ogni utile iniziativa al fine di verificare e denunziare responsabilità;

– ad adottare tutti i provvedimenti volti ad incentivare, per il futuro, la corretta rimozione di eternit e pneumatici, individuando o pianificando eventuali agevolazioni e/o esenzioni (anche tributarie) al fine di ridurre le spese;

– a promuovere, infine, un’adeguata e corretta informazione sui pericoli e rischi per la salute connessi all’abbandono scriteriato di eternit, pneumatici ed altri rifiuti ingombranti sul territorio e sulle modalità operative per la rimozione o messa in sicurezza secondo le normative vigenti, utilizzando gli strumenti di comunicazione attualmente in uso (sito internet, pubbliche affissioni, pubblici dibattiti, etc).

Pasquale Mesiti

Maria Teresa Badolisani