Adda: precisazioni su fondi disabili non utilizzati

Adda: precisazioni su fondi disabili non utilizzati

regione

L’Associazione ADDA, in riferimento alle numerose richieste pervenutele di precisare al meglio la propria posizione in ordine allo scandalo dei fondi destinati alla disabilità e restituiti perché non impegnati dai vari enti competenti, in primis la Regione Calabria,  entro l’anno 2014, ricorda a chi se ne fosse dimenticato  che sin dalla fondazione, nel febbraio 2015, ha posto con forza il problema in tutte le sedi, istituzionali e non, dandone riscontro ogni volta con puntuali  comunicati stampa, peraltro facilmente reperibili negli archivi.

L’Adda respinge con forza, inoltre, ogni facile insinuazione circa una presunta edulcorazione dell’atteggiamento critico verso le istituzioni responsabili in ragione di un presunto rapporto “speciale” con l’assessore Roccisano. A parte il fatto che durante il mandato dell’assessore Roccisano, nell’anno 2015, i fondi sono stati solo contabilizzati – quando  il danno era ormai purtroppo irrimediabile, non dobbiamo chiedere scusa ad alcuno se con l’ assessore è stato possibile stabilire un’interlocuzione sulle problematiche della disabilità più aperta ed attenta.

Nel nostro costante impegno sul fronte dei diritti dei disabili non ci faremo distrarre da sortite  insulse ed infondate, da parte di chiunque. 

Vito Crea-Presidente

Domenico Distilo-Addetto Stampa

ASSOCIAZIONE ADDA