Per la Chiesa della Locride un mafioso ha meno “peccato” di un “convivente”

Per la Chiesa della Locride un mafioso ha meno “peccato” di un “convivente”

La religione, si sa, è l’oppio dei popoli e a volte sembra che gli stessi “pusher” che la vendono ne facciano uso.

Leggo notizie di funerali pubblici negati ad un presunto affiliato alla ‘ndrangheta e di successive polemiche da parte di un parroco e di un vescovo: “Eccessiva disposizione di pubblica sicurezza riguardo al funerale”, “Barbaro era un padre di famiglia”!!! 

Il Questore dal canto suo ha considerato i trascorsi giudiziari e lo spessore criminale del defunto e si è preoccupato dell’ordine e della sicurezza pubblica.

Mi chiedo allora di cosa si preoccupa la Chiesa della locride quando dice che un cattolico non può battezzare un bambino se è convivente? Della sicurezza di chi? Dei trascorsi sessuali di chi? 

Locride e Chiesa: un convivente ha più peccato di un mafioso!!!preti-e-mafiosi-evidenza-chiesa

Ciavula

GRATIS
VIEW