Mario Congiusta: “Caro Mimmo Lucano, non puoi dimetterti”

Mario Congiusta: “Caro Mimmo Lucano, non puoi dimetterti”

di Mario Congiusta

Mario Congiusta

Caro Mimmo Lucano non puoi dimetterti.

Tu non sei solo il Sindaco di Riace, tu sei il Sindaco di un sogno divenuto realtà

Tu sei il Sindaco di tutte le persone oneste.

Tu sei il Sindaco che è andato oltre.

Tu sei il Sindaco che per primo si è detto disponibile a Costituirsi Parte Civile contro gli assassini di Gianluca sfidando la ‘ndrangheta.

Tu sei il Sindaco della Primavera di Riace che un 1° Maggio insieme a centinaia di persone difendemmo.

Tu sei il Sindaco che ha creato un modello di accoglienza che viene preso ad esempio in tutta Italia.

Tu sei il solo Sindaco che si è ribellato alla So.Ri.Cal per dare l’acqua gratis ai tuoi cittadini.

Tu sei l’unico Sindaco del Partito di Peppino Impastato.

Tu sei il Sindaco dei Murales dedicati alle Vittime Innocenti della ‘ndrangheta.

Tu sei Mimmo il Curdo, non puoi dimetterti.