L’intervento del gruppo di minoranza “Riattiviamo Placanica” sull’interruzione del servizio idrico

L’intervento del gruppo di minoranza “Riattiviamo Placanica” sull’interruzione del servizio idrico

Riceviamo e pubblichiamo

Fino a ieri pensavamo che il nostro Comune facesse acqua da tutte le parti. Poi abbiamo scoperto che ci stanno tagliando anche quella. La Sorical ha deciso di ridurre la fornitura idrica al Comune di Placanica e così, lo scorso 12 dicembre, ci siamo trovati senz’acqua.

Odiamo dire “ve l’avevamo detto”. Ma è successo. Ed è successo nei modi che avevamo previsto.

L’amministrazione non paga? La Sorical prima diffida, poi taglia. E così è stato anche per Placanica, che da tempo figura tra i comuni morosi. A ottobre con una diffida la Società risorse idriche calabresi, dopo vari avvisi bonari, invitava l’amministrazione Condemi a provvedere al pagamento del debito. Poi passava dalle parole ai fatti, procedendo con la riduzione idrica.

La riduzione idrica è un provvedimento che viene preso nei confronti di comuni che hanno accumulato debiti di importo rilevante. Noi non conosciamo l’entità precisa di questi debiti. E non sappiamo neanche se il Comune, nel frattempo, abbia pagato (magari qualche rata). Sappiamo però che questa è l’ennesima prova del fallimento di un’amministrazione che ha passato la campagna elettorale vantandosi di aver “sanato” i conti, salvo poi vedersi quotidianamente sbugiardata dalla realtà dei fatti.

E’ successo oggi con l’acqua, ma era già successo ieri con il bilancio. Quello delle entrate Imu inesistenti, dei proventi Tari mai realizzati e dei debiti (appunto) mai pagati.

E domani? Quale sarà la prossima “sorpresa” che ci riserva, sindaco Condemi? Ultimamente anche la luce nelle strade scarseggia. Per caso l’Enel hai in serbo per noi qualche regalo di Natale?

Gerardo Clemeno, Ilario Mongiardi e Bruno Aiello

Gruppo consiliare “Riattiviamo Placanica”

Ciavula

GRATIS
VIEW