Marina di Gioiosa: interrogazione dell’ex Amministrazione comunale in merito alla partecipazione del comune al bando social housing

Marina di Gioiosa: interrogazione dell’ex Amministrazione comunale in merito alla partecipazione del comune al bando social housing

Riceviamo e pubblichiamo

Questa mattina i componenti dell’Amministrazione Comunale di Marina di Gioiosa Ionica hanno proposto un question time del cittadino nei confronti della commissione straordinaria che guida l’Ente, per avere informazioni in ordine alla partecipazione del Comune al bando social housing promosso dalla Regione Calabria.

Di seguito il testo dell’interrogazione:
I sottoscritti Domenico Vestito, Loredana Femia, Maria Elena Loschiavo, Francesco Lupis, Giuseppe Coluccio, Sergio Salomone, Daniele Albanese, tutti residenti nel Comune di Marina di Gioiosa Ionica,

PREMESSO CHE
1. Con propria deliberazione n. 21 del 28 aprile 2016, il Consiglio Comunale di Marina di Gioiosa Ionica, all’unanimità, al fine di favorire la trasparenza della pubblica amministrazione e la partecipazione civica, approvava il Regolamento del question time del cittadino, secondo il quale qualsiasi residente in questo Comune può interrogare il Sindaco, la Giunta e il Consiglio Comunale su tutte le questioni inerenti l’attività dell’Ente;
2. Con Decreto del Dirigente generale del Dipartimento Infrastrutture, Lavori Pubblici e Mobilità, la Regione Calabria approvava ed emanava un Avviso Pubblico finalizzato alla concessione di contributi, in favore dei Comuni calabresi, per il potenziamento del patrimonio pubblico adibito ad usi socio-educativi e ad alloggi sociali (c.d. Social Housing);
3. L’Amministrazione Comunale di cui gli interroganti facevano parte stava lavorando per la presentazione di un progetto destinato alla creazione di un centro in favore delle donne da realizzare a Marina di Gioiosa Ionica in un bene confiscato alla criminalità organizzata;
4. Il termine per la presentazione delle istanze era fissato alle ore 12:00 del 28 dicembre 2017;
5. In data 28 novembre 2017, con PEC indirizzata al protocollo dell’Ente, il Sindaco democraticamente eletto informava le SS.LL. di quanto sopra esposto e offriva la disponibilità ad incontrarVi per approfondire la questione ed offrire ogni più utile collaborazione in merito;
6. L’Amministrazione Comunale aveva costituito un gruppo di lavoro di volontari che, a livello gratuito, stavano contribuendo alla scrittura del progetto;
7. Detta missiva non trovava alcun riscontro;
8. Sull’Albo Online dell’Ente non risulta pubblicato alcun atto inerente la partecipazione del Comune al citato bando regionale, attraverso il quale era possibile ottenere un finanziamento fino a € 500.000,00;
9. La Commissione straordinaria, insediata per effetto del D.P.R. 24 novembre 2017 svolge le funzioni proprie del Sindaco, della Giunta Municipale e del Consiglio Comunale.
Tutto ciò premesso, ai sensi del vigente Regolamento Comunale sul Question Time del cittadino,

SI CHIEDE
di sapere, mediante risposta pubblica,
1) Se il Comune di Marina di Gioiosa Ionica abbia partecipato al Bando Social Housing della Regione Calabria e per quale bene e con che idea progettuale;
2) In caso di risposta negativa al primo quesito, le ragioni che hanno spinto il Comune di Marina di Gioiosa Ionica a non aderire al menzionato avviso pubblico, privando Marina i Gioiosa Ionica di una importante iniziativa sociale e omettendo, così, di utilizzare un bene confiscato alla criminalità organizzata.

Ciavula

GRATIS
VIEW