‘Ndrangheta: sequestrati beni per 570 mila euro alle cosche Zagari-Fazzalari-Viola e Maio-Cianci

‘Ndrangheta: sequestrati beni per 570 mila euro alle cosche Zagari-Fazzalari-Viola e Maio-Cianci

Riceviamo e pubblichiamo

Nella mattinata di venerdì i Carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Reggio Calabria hanno dato esecuzione ad un decreto di sequestro preventivo emesso dal Tribunale di Reggio Calabria nei confronti di:
-Canfora Agostino, nato a Taurianova il 28/07/1985;
-Fazzalari Domenico Antonio, nato a Taurianova il 21/04/1984;
-Fazzalari Domenico, nato a Taurianova il 28/01/1974;
-Fazzazari Michele, nato a Rizziconi il 06/12/1957;
-Fazzalari Salvatore, nato a Taurianova il 07/02/1986;
-Maiolo Carmelo, nato a Taurianova il 20/02/1962;
-Milidona Leonardo, nato a Taurianova il 01/09/1982;
-Scariato Sandro, nato a Taurianova il 10/09/1986;
-Zagari Carmelo, nato a Taurianova il 02/09/1969,
tutti ritenuti appartenenti alla ‘ndrangheta nella sua articolazione territoriale denominata “Zagari – Fazzalari – Viola” e “Maio – Cianci” operanti in Taurianova e zone limitrofe.
In particolare i Carabinieri hanno sequestrato l’impresa individuale denominata “Furfaro Rosa”, un immobile, conti correnti, libretti di deposito, titoli, azioni e obbligazioni riconducibili ai destinatari della misura restrittiva ed a soggetti appartenenti ai loro nuclei familiari per un valore complessivo di 570.000 euro circa.
Il provvedimento è originato a seguito di plurimi e convergenti segmenti investigativi volti a far luce sull’operatività della consorteria criminale nel territorio di Taurianova confluiti nell’operazione “Terramara-Closed”.
I beni sequestrati sono stati affidati per la custodia e per l’ordinaria amministrazione ad un amministratore giudiziario nominato dall’Autorità Giudiziaria.

Ufficio Stampa Comando Provinciale CC Reggio Calabria