5 arresti nella Locride a seguito di un servizio di controllo del territorio

5 arresti nella Locride a seguito di un servizio di controllo del territorio

Riceviamo e pubblichiamo

Servizio straordinario di controllo del territorio disposto dal Gruppo Carabinieri di Locri ed effettuati tramite le Compagnia di Locri, Bianco e Roccella Jonica.
Numerose pattuglie dei Carabinieri hanno eseguito controlli a tappeto nella giurisdizione effettuando anche perquisizioni personali e domiciliari nei confronti di pregiudicati alcuni dei quali inseriti nelle locali cosche di ‘ndrangheta.
In tale ambito:

i Carabinieri della Stazione di San Luca, unitamente ai colleghi dello Squadrone Eliportato Cacciatori di Vibo Valentia, hanno arrestato MAMMOLITI Francesco, 25enne del posto, per detenzione di armi clandestine, munizioni e ricettazione. I Carabinieri, nel corso di una perquisizione domiciliare eseguita presso l’abitazione di residenza e nelle sue pertinenze, hanno rinvenuto, abilmente occultati in un ricovero per la legna 1 fucile cal. 12 provento di furto denunciato nella provincia di Asti, due fucili cal. 12 con matricola abrasa e numerose munizioni per questi ultimi;

i Carabinieri della Stazione di Riace hanno arrestato BRUZZESE Giuseppe, 26enne di Cinquefrondi, poiché destinatario di un ordine per la carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica di Reggio Calabria. L’uomo dovrà scontare una pena residua di 9 anni di reclusione per concorso in omicidio aggravato e porto e detenzione in luogo pubblico di armi comuni;

i Carabinieri della Stazione di Platì hanno arrestato TRIMBOLI Nino, 57enne del posto, poiché destinatario di un ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica di Locri. L’uomo dovrà scontare una pena di 2 anni di reclusione per violazione delle misure di prevenzione nei confronti delle persone pericolose e furto aggravato in concorso;

 

i Carabinieri della Stazione di Stilo hanno arrestato GERECITANO Fiorentino Alessio, 33enne di Bivongi, destinatario di un ordine di esecuzione pena in regime di detenzione domiciliare emesso dalla Procura della Repubblica di Locri. L’uomo dovrà scontare una pena di 5 mesi di reclusione per furto aggravato

 

 

i Carabinieri della Stazione di Careri hanno arrestato GIORGI Domenico, 21enne del posto, in esecuzione a un’ordinanza di aggravamento della misura cautelare emessa dal Tribunale di Locri. L’uomo, che si trovava agli arresti domiciliari, è stato più volte segnalato all’Autorità Giudiziaria per violazione degli obblighi imposti.

Ufficio Stampa Comando Provinciale CC Reggio Calabria