Gerace, presentata la XVIII edizione de “Il Borgo incantato”

Gerace, presentata la XVIII edizione de “Il Borgo incantato”

Riceviamo e pubblichiamo

Ieri mattina, presso la Sala Consiliare del Comune di Gerace (Rc), si è tenuta la conferenza stampa di presentazione della manifestazione “Il Borgo Incantato, festival internazionale di arte di strada” che giungerà alla sua diciottesima edizione. Per l’occasione erano presenti il Sindaco Giuseppe Pezzimenti, il vicesindaco Salvatore Galluzzo, il consigliere comunale Giuseppe Lacopo, Loredana Panetta (dirigente del settore amministrazione e servizi generali), Domenico Romeo (responsabile dell’area urbanistica – lavori pubblici del Comune), Giuseppe Garreffa (Responsabile del Procedimento Servizi esterni) e il vigile urbano Condò Salvatore.

Dal 26 al 28 luglio, il “Monumentale Borgo Storico Nazionale” di Gerace (considerato uno dei più belli d’Italia e del mondo) ospiterà tre eccezionali serate con la magia de “Il Borgo Incantato, festival internazionale di arte di strada” giungerà alla sua diciottesima edizione. L’Amministrazione Comunale guidata dal Sindaco Giuseppe Pezzimenti, con il fondamentale sostegno della Regione Calabria, proporrà anche quest’anno una delle manifestazioni più attese dell’estate. Per l’occasione verrà predisposto uno straordinario percorso che si snoderà tra le bellissime chiese, le case del “borgo antico” ed i meravigliosi “palazzi storici” di Gerace che faranno rivivere le magiche atmosfere fatte di allegria e suggestioni visive che solo un evento unico nel suo genere come il “Borgo Incantato” riesce a regalare. I graditi ospiti potranno così godere dei profumatissimi e tipici sapori della tradizione gastronomica locale, potranno osservare dei panorami mozzafiato dalle verande e dalle terrazze ubicate proprio all’interno del centro storico e potranno anche assistere, gratuitamente, a spettacoli “mozzafiato” composti da evoluzioni artistiche ed acrobatiche di funamboli, giocolieri, trampolieri e tutto quello che concerne “l’arte di strada”. Un evento davvero indimenticabile.

Il Sindaco Giuseppe Pezzimenti, in conferenza stampa, ha voluto rimarcare che il “Festival Internazionale degli Artisti di Strada” ha ormai raggiunto livelli d’ eccellenza e anche quest’anno la Città di Gerace si accinge ad ospitare la nuova edizione della manifestazione nel migliore dei modi, sia dal punto di vista della qualità degli artisti che si esibiranno durante i tre giorni e sia dal punto di vista della sicurezza. “Si tratta di una delle manifestazioni più importanti a livello regionale – ha dichiarato Pezzimenti- e quest’anno ci aspettiamo davvero una marea di visitatori”. “Da alcuni mesi si sta facendo un’ottima pubblicità e dal punto di vista logistico ci sarà il coinvolgimento delle associazioni cittadine e anche quello della Fondazione “Città di Gerace” che si occuperà della gestione dei parcheggi”.

Il vicesindaco Salvatore Galluzzo ha dichiarato che per migliorare l’arrivo e l’accoglienza dei numerosi visitatori, durante le tre serate, saranno attivi dei pullman navetta da 50 posti che permetteranno al pubblico di poter raggiungere comodamente il centro storico lasciando le proprie auto nei parcheggi comunali. Infine, Loredana Panetta, ha ricordato che anche quest’anno il direttore artistico della manifestazione sarà Luigi Russo, attuale direttore organizzativo del Ferrara Buskers Festival, la più grande rassegna mondiale del musicista di strada e già Presidente della FNAS (Federazione Nazionale arte di Strada), e con l’occasione ha presentato il quadro degli artisti che si esibiranno durante le tre serate. Ecco il cast 2018 :

Compagnia dei Folli
L’ingresso della luce segna l’incipit assoluto del creato nel suo essere ed esistere. Emblematico è l’avvio stesso della Bibbia: Wayy’omer ʼelohȋm: Yehȋ ʼôr. Wayyehȋ ʼôr, «Dio disse: “Sia la luce!” e la luce fu!». Un evento sonoro divino, una sorta di Big bang trascendente, genera un’epifania luminosa: si squarcia, così, il silenzio e la tenebra del nulla per far sbocciare la creazione. L’atto creativo divino, espresso attraverso l’immagine della “separazione” mette ordine nel “disordine” dal nulla. Un viaggio attraverso la luce, il fuoco, sfere volanti, effetti luminosi, proiezioni su farfalle e su sfere trasparenti, creature dell’abisso leggere e luminose, acrobati leggeri su trapezi e tessuti svolazzanti e luminosi. Una miriade di personaggi fantastici per un percorso incantato e meraviglioso nel mondo della LUCE. Lo spettacolo, e’ adatto ad eventi di piazza, “open air”, a grandi manifestazioni e, come tutti gli spettacoli della Compagnia dei Folli, può essere modificato in base alle diverse esigenze.

Nando e Maila – Sconcerto d’amore
La compagnia Nando e Maila nasce nel 1997 dall’incontro di Maila Sparapani e Fernando D’Andria. Maila, dopo la laurea al DAMS e il diploma alla scuola di nouveau cirque A.Galante Garrone di Bologna, si specializza in acrobatica aerea in Canada, Francia e Spagna. Nando comincia la sua carriera come musicista collaborando con Paolo Fresu, Jhon Rose, Butch Morris. Decidendo di approfondire i legami tra musica e teatro, anche lui studia alla scuola A.Galante Garrone. Insieme si perfezionano con maestri del calibro di Philip Radice (lavoro sul mimo e sul personaggio clownesco), Jean Menigault, Eric de Bont (lavoro sul clown musicale) e Carlo Boso. Gli spettacoli che li hanno fatti amare dal pubblico dei maggiori festival e teatri europei sono Vanjuska Moj e Sconcerto d’amore, entrambi diretti dal regista Luca Domenicali. Sconcerto d’amore è la loro ultima produzione. E’ un concerto-spettacolo condito di gag, acrobazie aeree, giocolerie musicali, prodezze sonore e tanta comicità. Eternamente in conflitto sul palcoscenico come nella vita, i due hanno fatto una scommessa: diventare musicisti dell’impossibile, trasformando la struttura autoportante, dove sono appesi il trapezio ed i tessuti aerei, in un’imprevedibile orchestra. I pali della struttura diventano così batteria, contrabbasso, violoncello, arpa e campane, che insieme a strumenti classici quali tromba, bombardino, fisarmonica, violino, flauti, cembali e chitarra elettrica, creano un’atmosfera magica definendo un insolito mondo sonoro.

No Funny Stuff – jug band (country blues swing)
Una miscela esplosiva di Country Blues, Ragtime, Early Swing anni ’20/’30, Vaudeville, Bluegrass e Skiffle: arrivano i No Funny Stuff! Preparatevi a vedere strani strumenti come l’ukulattina, il trombinaffiatoio, il washboard, il basso segnale stradale e molti altri: tutti fatti in casa con contenitori di fortuna, manici di scopa, seghe, assi per lavare i panni, pentole, lattine, innaffiatoi da giardino e quant’altro e tutti a km 0, come li definiscono i No Funny Stuff. Questa band italo-americana ci farà fare un vero e proprio viaggio nel tempo, proiettandoci nei primi anni ’20 del XX secolo, quando, negli USA spopolavano le cosiddettejug band: suonatori, spesso afro-americani, di strumenti autocostruiti. La scaletta si compone di pezzi originali, Hokum e reefer blues degli anni ’20 reinterpretati con un tocco di modernità e brani pop e rock moderni stravolti negli arrangiamenti e riportati indietro nel tempo con un suono retrò. Lo spettacolo dall’incredibile impatto di intrattenimento può spaziare tra le esibizioni in stile busker per strada a quelle in pub, club e eventi privati, dai teatri fino ai grandi palchi all’aperto. Vincitori del primo posto nel concorso Vota il tuo busker preferito al Ferrara Buskers Festival 2016, i No Funny Stuff hanno partecipato a numerosi festival di arte di strada e recentemente al programma televisivo Tu si que vales, riscuotendo sempre grande successo. Membri della band: Mike Botula (voce, ukulele), Giuseppe Petti (washboard), Fabio Gabbianelli (contrabbasso), Giuseppe Cassa (chitarra, mandolino, sega musicale, carillon).

Girlesque Street Band
Girlesque è la prima e unica street band italiana tutta al femminile! Il tradizionale connubio fra sound e movimento, tipico delle marching band, viene reinterpretato tramite il linguaggio delle donne: le 14 musiciste strizzano l’occhio al burlesque, suonano, ballano e giocano armonizzando il tutto con l’eleganza e la grazia tipiche del mondo femminile. Le Girlesque nascono nel 2012 per iniziativa di Luisa Marruganti e Marco Vivian, rispettivamente presidente e direttore artistico dell’allora nascente Associazione Musicale Be Diesis. Le musiciste che compongono questa marching band femminile vengono da tutta la Toscana ed hanno alle spalle moltissime esibizioni e concerti. Una band esplosiva, che con i diversi costumi di cui dispone, sa cameleonticamente adattarsi a qualsiasi evento: festival di arte di strada, Natale, Carnevale e così via.

Euroband – Murgia’s Street Band di Altamura
L’ EuroBand- La Murgia’s Street Band nasce nel 2002 nel comune di Altamura. Non di solo pane, verrebbe da dire. E infatti il comune pugliese sforna per noi una marching band dalle sonorità energiche, allegre e coinvolgenti. Come si evince dal nome, questa street band si propone di condensare in sé la genuinità dei classici complessi bandistici che animano le strade del Sud Italia, guardando tuttavia ad un contesto più internazionale e trovando il proprio motivo ispiratore nelle famose Street Band di New Orleans. Il repertorio infatti è più che altro internazionale e spazia dal pop al funky, dal jazz alla musica anni 70-80, senza tralasciare le colonne sonore più amate; mentre la capacità di improvvisare, di coinvolgere il pubblico e donargli una serata di totale spensieratezza, quella è proprio delle bande del sud. Più che una parata tra le vie delle città, l’Euroband di Altamura dà vita ad uno show tutto da ascoltare, da vedere e da ballare in cui sonorità differenti si fondono le une con le altre, mentre coreografie originali completano il quadro, scandendo il vero ritmo della festa

Diavolata – Piccolo Nuovo Teatro
Diavolata è un evento di teatro itinerante che piomba all’improvviso e si svolge con un ritmo incalzante, dove gli attori su trampoli si muovono in maniera serrata. Sarà come cambiare colore e atmosfere della tua città, creare stupore, ilarità, confusione, richiamo… insomma rompere la solita monotonia quotidiana. Diavoli, zombie o uomini in frac si riverseranno per la strada tra fumi colorati ed effetti pirici mossi dal ritmo incessante delle percussioni. Lo spettacolo può essere realizzato in qualsiasi situazione o festa, sia di giorno che di notte. Si compone di trampolieri e musicisti a terra che sono mascherati a tema e che animano sfilate e cortei, richiamando l’attenzione del pubblico. è uno spettacolo adatto a qualsiasi tipo di pubblico, una parata coinvolgente dalle tinte forti. Alchimie di fuoco è una riduzione della produzione che prevede la parata iniziale Diavolata, in cui personaggi vestiti da demoni e diavoli “piombano” tra la folla animando le vie in un ritmo serrato, facendo uso di effetti di fuoco e fumogeni. Il gran finale prevede un’animazione con il fuoco molto suggestiva: fanno il loro ingresso personaggi a terra e su trampoli che si cimentano in performance di grande impatto, indossando e utilizzando fuoco vivo ed effetti pirotecnici.

Mistral
Un solo artista per tante acrobazie ad alto tasso di divertimento! 4 cavi tiranti, 1 palo di 5 m di altezza, 8 volontari che sostengono il palo, 1 artista acrobata al limite della pazzia. Aggiungere simpatia e acrobazie a volontà. Mischiate tutto e potrete gustare il sapore di uno spettacolo altamente adrenalinico, con un retrogusto di divertimento e suspense. Tutto questo è SWING l’ultimo lavoro di Mistral. L’acrobata cileno coinvolgerà il pubblico nel montaggio di una pertica scegliendo dei volontari che diventeranno loro stessi protagonisti dello spettacolo. A ritmo di musiche swing Mistral eseguirà acrobazie sul palo con un numero finale a più di 5 m di altezza. Con uno dei pochi acrobati pronti a esibirsi su un palo cinese non ancorato, il brivido è assicurato! Let’s swing! Con la regia di Milo e Olivia, Bakika è, invece, uno spettacolo di recentissima produzione Una nave in partenza per un viaggio in equilibrio tra sogno ed avventura, spettacolo acrobatico dove il racconto degli avi emigranti verso le lontane terre del Cile fa parte di un agrodolce affresco degli anni ’50. Con una sorprendente combinazione di acrobatica a terra e sul palo cinese, manipolazione di oggetti, ballo, magia e davvero tanto carisma, Mistral ci accompagna alla riscoperta delle sue radici in un racconto dove comicità ed estro tecnico sono la voce di una narrazione sorprendente. Mistral è stato ginnasta nella squadra nazionale di ginnastica artistica, decidendo poi di dedicarsi alla danza e allo spettacolo. Dapprima insieme all’amico fraterno Francisco Rojas nel Duo Tobarich e poi anche da solo, questo artista cileno riesce a condensare nei propri spettacoli tantissimo divertimento ed una raffinata abilità tecnica. Mauricio Villarroel, pronipote di immigranti italiani, è cresciuto in una tranquilla città del nord del Cile chiamata Iquique. In seguito ad un’ intensa ricerca artistica, prende il nome artistico di MISTRAL, ispirato alla grande poetessa cilena premio nobel Gabriela Mistral, ma anche dal Maestrale, vento che colpisce la cittadina di Rapallo sulla costa ligure, da dove provenivano i suoi antenati.

Mister David
La stampa lo definisce l’Houdinì del circo e, come il grande mago illusionista, Davide Demasi, in arte Mister David, solca i palchi e le piazze di tutto il mondo con numeri di magia e di escapologia estrema: evasioni da catene, con camicia di forza e manette in equilibrio su monocicli di grandi altezze. Nei suoi spettacoli il circo, la comicità e l’ illusionismo si incontrano e si armonizzano attorno alla personalità istrionica di un grande circus performer. L’ultima prodezza lo vede protagonista di una spettacolare fuga dalla camicia di forza appeso a 30 mt di altezza a testa in giù. Record man di salti con la corda su monociclo, Mister David ha lavorato nei più importanti circhi del mondo, in teatro e per la televisione. Nel cast di MAGIKO e del BRACHETTI and HIS friends, spettacolo teatrale dedicato alla magia, capitanato da Arturo Brachetti, ha affascinato il pubblico con i suoi tanti numeri. Il 14 aprile 2013 ha vinto il prestigioso premio MASTER OF street magic a Saint Vincent…ossia “campione del mondo di street magic“. Nel 2016 consegue un Guinness World Record in veste di Hats Manipulator Ultimamente ha partecipato con successo ad Italia’s got talent, a Detto Fatto (RAI 2), a Tu si que Vales ed ha effettuato una grande evasione davanti a 10.000 persone in piazza Castello a Torino. Evasioni da catene, camicie di forza, lucchetti e manette, manipolazioni di carte, monete, corde e giochi con cappelli colorati, ma anche close up in uno show ripetibile più volte e adattabile ad ogni situazione, dalla strada, alle cene aziendali. Insomma Mister David è un talento vulcanico, versatile e sempre alla ricerca di nuovi trucchi che vi lasceranno senza parole!

KyoShinDo – tamburi taiko
Il Taiko è musica da ascoltare, da guardare e da vivere…. I membri del KyoShinDo vivono e praticano lo studio del Taiko, tamburo tipico della tradizione giapponese, presso il KyoShinDo Taiko Dojo situato sulle alture dell’Appennino ligure.Maestri e percussionisti eccellenti, i KyoShinDo sono dei veri cultori e studiosi delle arti tradizionali giapponesi. Così, i tamburi taiko, vengono suonati da questo gruppo tutto italiano con la dinamicità e il rigore tipici delle arti giapponesi. Costruttori degli strumenti che suonano, i KyoShinDo hanno partecipato a numerosi Festival tra cui Festival Musicale del Mediterraneo a Genova, Darbar al MAO di Torino, Ethnos a Napoli, Estate Fiesolana a Firenze ed eventi in Italia, Giappone, Francia, Qatar, Oman, Arabia Saudita, Malta…riscuotendo ovunque un grande successo. Il Taiko non è una musica solo da ascoltare. Il gesto, il movimento del corpo, crea bellezza ed equilibrio all’interno della parte ritmica ed è parte integrante dello spettacolo, mentre il ritmo creato ridesta nel cuore il respiro primitivo della vita.

Circo Pacco
Dicono sia un pacco! ma è solo semplice Paccottiglia di circo non-contemporaneo. Uno spettacolo in cui il mondo del circo rivive in chiave parodistica grazie a due autentici cialtroni: Frank Duro e Gustavo Leumann. Rifiutati dal “Nouveau Cirque” e radiati dal circo classico, ai due eccentrici figuri non resta che creare il proprio circo: il Circo Pacco Nel tentativo di allestire il loro spettacolo cercano di guadagnarsi la scena e accattivarsi il pubblico. A costo di prevalicarsi l’uno con l’altro si sfidano a colpi di numeri al limite della cialtroneria tra piogge di pop-corn, magia comica, sequenze di giocoleria e acrobatica eccentrica. Ogni tentativo di stupire il pubblico cade nel fallimento e in un continuo gioco clown. Il Circo Pacco è formato da Alessandro Galletti e Francesco Garuti. I due giovani artisti si diplomano alla Performing Art University di Torino, presso l’Atelier di Teatro Fisico di Philip Radice. La visual comedy, il non verbale e il teatro fisico, tipici dell’approccio lecoquiano, caratterizzano il linguaggio espressivo della compagnia che fa rivivere le figure clownesche archetipe del Bianco e dell’Augusto con giochi e conflitti conditi da magia comica, slap-stick, improvvisazione, giocoleria e acrobatica eccentrica. Con lo spettacolo Paccottiglia hanno girato le maggiori piazze italiane, i festival internazionali di teatro di strada e partecipato al progetto Zelig Street. Appassionano grandi e piccini e anche la critica gli premia più volte: vincitori premio Takimiri (2016) al CLOWN & CLOWN FESTIVAL e del premio del pubblico al MILANO CLOWN FESTIVAL (2015), e finalisti del PREMIO ITALIANO ARTISTI DI STRADA (2016) e del PREMIO MAGNOBERTA (2013)

Peppino Marabita
Attore comico, Artista di strada, Fantasista. Peppino Marabita, nato a Ragusa, puro sangue siciliano 100%. Vive e lavora tra Torino (città che lo ha accolto e formato) e la sua amata Sicilia. Artista eclettico e attore comico, divide la sua attività tra l’arte di strada e il palcoscenico del teatro. Mattatore e presentatore di varietà e cabaret, attivatore culturale, creatore e organizzatore di format teatrali, eventi culturali e festival. Artista di strada dal 2008, partecipa a vari Festival e rassegne: “Valdemone Festival”, “Veregra Street Festival”, “Ibla Buskers”, “Padova Street Show”, “Rughe d’Artista”, “Teatrinfiniti”, “Gustando il Borgo”, “AltArte Festival”, “Mojoca Festival”, “Saltimfestival”, “Wunder Show”, “Siam Street Festival” (Bangkok – Thailandia)… Promotore della cultura dell’arte di strada e dello spettacolo dal vivo in Sicilia, collabora alla realizzazione del “Ibla Buskers” (dal 2009 – Ragusa), organizza il “Cabarè Varieté” (dal 2011 – Palermo), collabora al “Valdemone Festival” (dal 2013 – Pollina), co-organizza il “Sincero Festival” (dal 2014 – Palazzolo Acreide), organizza il festival “Meraviglia” (dal 2014 – Monterosso Almo) Autore degli spettacoli che porta in scena: MALLEABILE (Teatro e Circo di Strada – 2015), ETERNIT IN ETERNIT (varietà comico musicale, con Davide di Rosolini – 2014), SINGOL VARIETÀ (Varietà Demenziale per il teatro – 2010) Organizzatore della Convention Siciliana di Giocoleria che per 7 anni (2004 – 2010) ha toccato quasi tutte le province della Sicilia. Presentatore in varietà di teatro circo, gala e festival di arte di strada. Giullare per la compagnia medioevale “Batarnu”. (2011-2015) Cameriere comico in matrimoni e cerimonie. Musicista strampalato e autodidatta, suona chitarra, ukulele, grancassa e maranzano. Si è formato presso l’Atelier Teatro Fisico di Torino diretto da Philip Radice e ha seguito diversi seminari di maestri quali: Micheline Vandepoel (clown), Andre Casaca (clown), Pascal Angelier (verticalismo), Jef Johnson (clown), Leris Colombaioni (clown), Giorgio Donati (attore comico), Maurizio Fabbri (clown-buffone) e altri…
Peppe gatto vincitore della corrida
Quinto e Martina Italiano

Ufficio Stampa Comune di Gerace