Sanità Day, domani si decide come continuare la protesta

Sanità Day, domani si decide come continuare la protesta

Riceviamo e pubblichiamo

Con l’intenzione di porre fine al progressivo e inesorabile depauperamento dei Livelli Essenziali di Assistenza forniti dall’Ospedale di Locri, l’assemblea dei sindaci della Locride sta svolgendo in questi giorni un presidio giornaliero all’ingresso del nosocomio comprensoriale nell’attesa che gli organi competenti si premurino di dare risposte concrete a chi non può permettersi di recarsi altrove per farsi curare.

Il presidio, grazie anche all’adesione di diverse associazioni cittadine, ha permesso in questa prima settimana di mantenere alta l’attenzione sulle criticità della sanità locridea e di raccogliere, da parte dei cittadini, adesioni, idee e proposte che permetteranno ai primi cittadini di stabilire quale debba essere la direzione che dovrà prendere la protesta nei prossimi giorni.

Nella giornata di domani, martedì 30 ottobre, alle ore 17, pertanto, si svolgerà presso l’Ospedale di Locri un’assemblea dei sindaci allargata ai rappresentanti della sanità comprensoriale proprio per confrontarsi su quale debba essere la direzione che dovrà prendere la protesta nei prossimi giorni, un confronto al quale ci si auspica possa essere presente tutta la rappresentanza del territorio, dai sindacati alle associazioni, dagli studenti al mondo delle parrocchie. Infine ricordiamo che il responsabile della sanità calabrese Massimo Scura, nei giorni scorsi ha dichiarato di aver apprezzato la forma di protesta attuata dai sindaci e di voler dare precedenza alle criticità da essi individuate attraverso la piattaforma.
La cittadinanza è invitata a partecipare.

Associazioni Comuni della Locride