Davanti a una donna

Davanti a una donna

Tutti in piedi, davanti a una donna,
per le violenze che su di lei sono state consumate,
per le umiliazioni che ha subìto,
per il suo corpo che è stato sfruttato,
per la sua intelligenza che è stata calpestata,
per la libertà che le è stata negata,
per la bocca che le è stata tappata,
per le ali che le sono state tarpate,
per la determinazione con cui conquista ogni traguardo,
per il coraggio con cui affronta ogni avversità.
Tutti in piedi, davanti a una donna,
per le volte in cui ci asciuga le lacrime,
come fossimo tutti figli suoi;
per le volte in cui nasconde il suo dolore e la sua solitudine,
per consolare il nostro dolore e la nostra solitudine.
Tutti in piedi, davanti a una donna,
che non ha bisogno della nostra compassione,
né di ricorrenze che diventano convenzioni,
non ha bisogno delle nostre buone intenzioni;
ha bisogno di essere amata senza subire costrizioni,
perché la violenza non ha nulla a che vedere con l’amore;
ha bisogno del nostro rispetto per la sua libertà.
Tutte le volte in cui si troverà a cadere,
sarà sempre lei ad alzarsi per prima
e a porgere a noi la mano per tirarci su,
facendo sì che la vita che ci ha donato,
possa continuare a scorrere.

Tagged with