Daneggiamenti al campo sportivo di Cinquefrondi, Conia: “Non si può parlare di atti dolosi, ma di normale usura”

Daneggiamenti al campo sportivo di Cinquefrondi, Conia: “Non si può parlare di atti dolosi, ma di normale usura”

Riceviamo e pubblichiamo

Avendo appreso da testate giornalistiche che autorevoli esponenti del Partito Democratico e di Forza Italia hanno fatto comunicati stampa dove dichiarano “danneggiamenti al manto erboso dello Stadio Cimino”, ho immediatamente dato mandato al Comandante della Polizia Municipale di recarsi sul posto e successivamente avvisato i Carabinieri di Cinquefrondi, quello che dovrebbe fare chiunque ritiene ci sia stato un danneggiamento doloso ed in modo particolare chi si vanta di rappresentare partiti o ruoli istiuzionali.
Nessuna comunicazione di danni era pervenuta, fino ad oggi, al sottoscritto e tanto meno al comando della Polizia Municipale, all’ufficio tecnico o presso la Stazione dei Carabinieri. 
Solo a Cinquefrondi i danni si denunciano sui giornali…
Preoccupatissimo e convinto di trovare l’intero stadio distrutto recatomi sul posto, insieme al Comandante della Stazione dei Carabinieri di Cinquefrondi, dopo varie ricerche, individuiamo che in un piccolissimo tratto di “pochi centimetri” manca un po’ di manto erboso e che non si può assolutamente parlare di atti dolosi, ma presumibilmente normale usura o un sollevamento accidentale durante una partita o un allenamento. 
Stessa cosa viene accertata e relazionata dal Comandante della Polizia Municipale. 
Riteniamo gravissimo ledere l’immagine di Cinquefrondi e di tutta la sua comunità “procurando ALLARMI” non veri e non fondati, in ogni caso, come avevamo comunicato già precedentemente alla Società di calcio, proprio da domani inizieranno dei lavori presso la struttura sportiva.
Ringrazio, infine, il Comandante dei Carabinieri per essersi tempestivamente recato sui luoghi, dimostrando, ancora una volta ,massima collaborazione e grande operatività sul territorio.
Cinquefrondi non merita queste cose e spero che questo episodio faccia capire ai cittadini quanta speculazione si usa per fermare questa amministrazione. 
Infine e per sdrammatizzare rispetto ad un fatto gravissimo, vorremmo rassicurare l’esponente di Forza Italia, Ivan Raso, e ricordargli che se avessimo lasciato il campo con una sola porta, come da lui previsto, oggi questo danno di pochi centimetri, proprio dietro una porta, non sarebbe stato nemmeno possibile e non avrebbe avuto un pò di gloria sui giornali.

Il Sindaco 
Michele Conia

Ciavula

GRATIS
VIEW