‘Ndrangheta: faccia a faccia fra Klaus Davi e Giovanni Luca Nirta, ma il boss non parla

‘Ndrangheta: faccia a faccia fra Klaus Davi e Giovanni Luca Nirta, ma il boss non parla

Curioso ‘faccia a faccia’ fra Klaus Davi giornalista e massmediologo,
in forza a Tg com 24  con la rubrica ‘i Fuorilegge’ e il presunto boss
della Ndrangheta Giovanni Luca Nirta. Nella serata di ieri il
giornalista  che è anche consigliere comunale di San Luca si è
presentato nella dimora  dell’esponente dell’omonimo clan nella
contrada Ferrigno (San Luca)   per tentare di fargli una intervista. Ad
accoglierlo alla porta , un parente del Nirta che, dopo aver
riconosciuto Klaus, lo ha presentato al presunto boss. “Non faccio
interviste – ha subito chiarito  Nirta cui fu assassinata la moglie,
Maria Strangio, il 25 dicembre 2006 nell’ambito della cruenta faida di
San Luca. Come è noto. il vero obiettivo dei sicari era lo stesso Nirta che però
non ha voluto parlare con Klaus della vicenda. “Se vi accontentate vi
faccio un caffe”. E cosi e stato. Nirta ha accompagnato Davi in
cucina, al primo piano della casa,  e ha fatto personalmente il caffe
schivando le domande del giornalista. “Sono stato educato ma non voglio parlare” ha ripetuto Nirta a più riprese. “L’ho
trovato in forma e per nulla provato dal lungo periodo di detenzione
che lo ha interessato, ha detto Davi, che non demorde “prima o poi
sono certo che qualcosa mi  dirà.” Nirta era vestito con una t shirt
amaranto Timberland, un paio di jeans e sneakers ai piedi.

Klaus Davi ha intrattenuto  negli ultimi due anni una lunga corrispondenza con Francesco Pelle, che secondo una sentenza della Cassazione sarebbe stato il mandante dell’ assassinio della moglie di Nirta. Pelle, dopo il rigetto da parte della Cassazione dell istanza dei suoi legali di revisione del processo, si è reso irreperibile.

Klaus Davi