La città metropolitana di Torino aderisce alla Rete dei Comuni Solidali

La città metropolitana di Torino aderisce alla Rete dei Comuni Solidali

La Rete dei Comuni Solidali continua a cresce. Ne ha dato notizia la Città Metropolitana di Torino attraverso il proprio profilo facebook con queste parole: ” La Città Metropolitana di Torino ha aderito a Re.Co.Sol – Rete dei Comuni Solidali nata nel 2003 a Pinerolo e che ha sede a Carmagnola.
Una rete che conta su oltre 300 enti locali aderenti, nata per gambe concrete a progetti di solidarietà internazionale, per una cooperazione non fine a se stessa, lontana dal nostro quotidiano ma sia strettamente legata e sappia guardare anche al tema degli stili di vita per combattere gli sprechi.
Recosol è attiva sul territorio italiano e all’estero e collabora con altre Reti di enti locali impegnati sui temi della pace, solidarietà, ambiente, diritti civili, immigrazione: gli Enti locali che hanno nel tempo aderito alla Rete sono politicamente trasversali e puntano su obiettivi concreti e con la massima trasparenza, a testimonianza che a crescere è la sensibilità di molti amministratori locali .
“L’adesione alla rete dei Comuni solidali – ha detto il vicesindaco metropolitano Marco Marocco illustrando in Consiglio metropolitano la delibera – rappresenta un importante passo verso il rafforzamento dell’impegno della Città metropolitana di Torino sui temi della cooperazione allo sviluppo, della pace e dell’educazione alla cittadinanza globale. Sono 69 i comuni della rete che fanno parte del territorio metropolitano, 96 in tutto il Piemonte. Un segnale importante, insieme alla conferma della presenza del nostro Ente nella rete del Cocopa Comuni per la pace nella direzione del consolidamento dell’impegno al dialogo costante con il territorio e i cittadini metropolitani su temi particolarmente sensibili”