È di Reggio Calabria uno dei pompieri rimasti uccisi nel crollo di un edificio ad Alessandria

È di Reggio Calabria uno dei pompieri rimasti uccisi nel crollo di un edificio ad Alessandria

Si chiamava Nino Candido, il vigile del fuoco 32enne di Reggio Calabria rimasto ucciso durante il crollo di una palazzina a Quargneto, in provincia di Alessandria. Nino, da poco sposato, era recentemente entrato nel corpo dei vigili del fuoco, lo stesso lavoro di suo padre. Le altre vittime sono Matteo Gastaldo e Marco Triches. Sono stati trasportati all’ospedale di Alessandria e di Asti i tre feriti nell’esplosione. Si tratta di altri due vigili del fuoco e di un carabiniere