Nonno e nipote si fingono idraulici, arrestati dalla polizia

Nonno e nipote si fingono idraulici, arrestati dalla polizia

Mercoledì scorso, a Milano, la Polizia di Stato ha arrestato due cittadini italiani, nonno e nipote di 59 e 18 anni, per truffa ai danni di anziani e non.

Da siti internet fasulli, riconducibili a due marchi noti in materia di caldaie, l’utente accedeva direttamente a due numeri di cellulare che lo mettevano in contatto con i falsi idraulici che, su appuntamento, verificavano e attestavano falsamente le condizioni della caldaia.

I due, vestiti da idraulici, con il rilascio di false fatture intestate a ditte inesistenti e con partite iva non rintracciabili in camera di commercio, tranquillizzavano gli utenti sullo stato delle loro caldaie.

L’indagine, condotta dagli agenti del Commissariato Comasina, è nata da un cittadino che nel mese di agosto ha verificato che, nonostante il controllo compiuto dai due idraulici, il proprio boiler non funzionava regolarmente. Rivoltosi a un altro tecnico ha scoperto quanto falsamente attestato dai due finti idraulici e presentato denuncia. Oltre 300 i casi ancora da verificare.

Comunicato Stampa Questura di Milano

Rispondi