Arrestato un 46enne per spaccio di sostanze stupefacenti, e un 20enne per tentato omicidio

Arrestato un 46enne per spaccio di sostanze stupefacenti, e un 20enne per tentato omicidio

In esecuzione di altrettante ordinanze di applicazione degli arresti domiciliari.

All’alba di oggi, la Squadra Mobile della Questura di Isernia ha arrestato un giovane di 20 anni ed un 43enne in esecuzione di due distinte ordinanze di applicazione della misura coercitiva degli arresti domiciliari emesse dal Tribunale di Isernia in data 21.12.2019.

Il primo deve rispondere di tentato omicidio.

L’attività di indagine ha avuto inizio a seguito di intervento della Polizia presso il Pronto Soccorso, su segnalazione di un medico il quale comunicava che poco prima era giunto un giovane, accompagnato da altri coetanei, con un forte trauma alla testa, dopo essere precipitato per più di 4 metri dalla ringhiera posta sulla scalinata di un locale notturno, cadendo su un’autovettura parcheggiata sotto la stessa e riportando lesioni giudicate guaribili in 80 giorni.

Le indagini hanno permesso di accertare che il giovane aveva seguito e spinto la vittima dopo una discussione per futili motivi.

Il secondo deve rispondere di spaccio di sostanze stupefacenti.

Le indagini della Squadra Mobile hanno permesso di accertare che l’uomo era dedito ad una continua ed abituale attività di rifornimento di sostanze stupefacenti  per i consumatori locali, in particolare di eroina, di cui si riforniva presso il mercato illegale di Castelvolturno luogo tristemente noto per la facilità di approvvigionamento di droga a ”prezzi convenienti”, un vero ingrosso della droga, per cederla in questo centro.

La svolta delle indagine avveniva nel corso di un controllo dell’uomo proprio di ritorno da uno dei viaggi di rifornimento a Castelvolturno dove si era recato in compagnia della giovane fidanzata, a seguito del quale veniva trovato in possesso di circa 10 grammi tra eroina e cocaina.

Comunicato Stampa Questura di Isernia