Caulonia, Ilario Ammendolia: “Basta con l’arroganza e con gli attacchi personali”

Caulonia, Ilario Ammendolia: “Basta con l’arroganza e con gli attacchi personali”

Caro Direttore,
innanzitutto ti ringrazio tanto per aver voluto ricordare la  vicenda politico-giudiziaria che mi ha visto coinvolto nel 2010 a solo un anno da quando, tra i primi comuni della Calabria, avevamo avviato la raccolta differenziata.
Non è bello veder volteggiare un elicottero in aria e sapere che ha sorvolato l’intera Calabria, coperta dai rifiuti sino all’inverosimile,  per venire ad incastrare il sindaco di Caulonia  solo per aver voluto proteggere la sua comunità e la dignità del  Paese.


Non è bello dover subire un’inchiesta condotta dalla DDA che, secondo pareri autorevolissimi,  nulla c’entra con fatti di tale natura. Ed in quei momenti mille pensieri ti passano per la testa.
Non ti aiuta il fatto di dover subire una condanna ad un anno di carcere solo per aver voluto tutelare la salute dei tuoi cittadini e mantenere fede- nei fatti e non a parole-  al giuramento sulla Costituzione.
Non è bello ma lo puoi accettare!


Nulla ti può fermare quando sei animato da passione autentica, quando credi veramente di  contribuire  alla realizzazione di un “Progetto” teso  a cambiare in meglio la storia della tua comunità.
Quando si crede veramente in qualcosa, ed hai la coscienza a posto, nessuna inchiesta e nessuna condanna ti può far tremare.
Oggi a distanza di tanti  anni, ormai fuori dalla “politica” attiva di Caulonia (e tale resterò) , voglio ascrivere il merito di quella scelta plurale e  lontana (che i magistrati hanno ritenuto giusta e doverosa) a tutti coloro- amministratori  e cittadini- che mi sono stati vicini, ed a quanti  mi hanno dimostrato il loro affetto. Al tecnico comunale che s’è assunto la responsabilità di dar seguito alla mia ordinanza.


Sono convinto, fatti alla mano, che dal 2007 al 2012 Caulonia abbia vissuto una storia eccezionale  scritta a tante mani  con la convinzione- ingenua o meno- di poter realizzare “Il Progetto Caulonia” e quindi  “un grande e giusto paese per un grande popolo”!
E sono molto  più convinto che  una storia ancora migliore , più coinvolgente e più bella Caulonia  potrebbe e dovrebbe rivivere nel presente e nel futuro.
Basterebbe volerlo!


Chi ama il proprio paese non può augurarsi che questo!
Senza un “Progetto”  si naviga a vista e, spesso, si finisce sugli scogli. Quello che nel 2007 abbiamo messo in campo affondava le sue radici a ben prima di quegli anni e, pur operando in un piccolo  paese, guardava al mondo intero..
 Basterebbe cercarlo e si troverebbe!


Per fare questo  bisognerebbe smetterla con l’arroganza e  con gli attacchi personali che nulla hanno a che fare con la Politica. E che io non approverò mai e da qualunque parte provengano, sia che vengano rivolti al sindaco in carica (o ai suoi collaboratori) sia che colpiscano  i  suoi oppositori, Tanto se vengono sussurrati quanto se  dette in una pubblica assemblea.
L’unico e solo antidoto alla rissa permanente ed all’odio  è la “Politica” e la capacità di confrontarsi o scontrarsi,  dati e fatti alla mano,  sulla  validità d’un “Progetto” senza mai intaccare i rapporti personali.


Dice il Prota nel suo bel  libro, oggi dimenticato,  che il “cauloniese” è orgoglioso e fiero del suo Paese. Io lo sono e qualche volta, forse, in maniera eccessiva. So che lo siamo tutti (o quasi) e quindi dico ad ognuno di noi , partendo da me stesso, ed a quanti operano nelle Istituzioni, o nelle organizzazioni politiche : dateci un motivo per esserlo ancora di più !

Ilario Ammendolia