Riace: Chiara Mosciatti aggredita a Reggio Calabria dagli squadristi di Salvini

Riace: Chiara Mosciatti aggredita a Reggio Calabria dagli squadristi di Salvini

Ho conosciuto Chiara Mosciatti da alcuni mesi e mi è subito piaciuta. La sua intelligenza viva e il suo carattere forte, le sue reazioni dissacranti, la sua capacità di farti riflettere guardandoti negli occhi e capovolgendo le prospettive me l’hanno fatta apprezzare, insieme alla sua caparbietà e determinazione.

In passato l’abbiamo intervistata in merito al suo lavoro a Riace:

Stamattina ho visto un video (QUI) in cui viene volgarmante aggredita ed insultata dai sostenitori della Lega (Nord) di Reggio Calabria durante un comizio di Matteo Salvini.

L’intolleranza e l’odio di cui la Lega è espressione sta tutta qui, nell’aggredire una donna colpevole di non unirsi al coro dei meridionali che applaudono e votano il loro carnefice.

E’ doloroso vedere queste immagini, perchè dimostrano che il confronto non è più consentito. La Lega ha seminato bene, molto bene e sta uccidendo la democrazia.

Noi stiamo con Chiara, senza se e senza ma, perchè oggi Chiara simboleggia la volontà di non chinare la testa, di non tacere, di non farsi schiacciare.

Provo vergogna per i miei corregionali intolleranti e cafoni che l’hanno aggredita così come provo vergogna al solo pensiero che esistano dei calabresi leghisti, ossimori viventi.

Noi sappiamo da che parte stare, Ciavula non si lega.

Mandiamo un abbraccio a Chiara Mosciatti, certi che lo sgradevole episodio non la fermerà. Ma siamo preoccupati per l’ondata di intolleranza che sta avvolgendo anche il nostro Sud.