A Locri rinvenuto il cadavere di Domenico Futia, chef di Siderno

A Locri rinvenuto il cadavere di Domenico Futia, chef di Siderno

L’uomo trovato morto nella sua abitazione di Locri, era lo Chef Domenico Futia 42enne di Siderno superiore. L’allarme è stato lanciato dalla sua compagna con la quale conviveva da un po’ di tempo in un appartamento a Locri. L’uomo lavorava in un ristorante di Locri. Le indagini sono condotte dalla squadra investigativa del Gruppo dei Carabinieri di Locri guidati dal Ten. Colonnello Giovanni Capone, che sono giunti immediatamente sul posto dopo la segnalazione al 112.

L’ormai cadavere si trovava nel bagno dell’abitazione, sembrerebbe nella vasca da bagno, ma alcuni dettagli sarebbero ancora da confermare da parte degli inquirenti, che mantengo il massimo riservo anche se sembra ormai fuori dubbio che non si tratti di omicidio ma l’uomo avrebbe compiuto un insano gesto suicidandosi. La notizia ha destato molto sconcerto nelle persone che a Siderno, suo paese natale conoscevano la vittima come persona buona e dedita al lavoro, insomma nulla faceva pensare ad un gesto estremo.

fonte: telemia.it