Si intrufola in una scuola calabrese e tenta un furto: fermato dalla polizia

Si intrufola in una scuola calabrese e tenta un furto: fermato dalla polizia

Nella tarda serata di ieri 26 febbraio 2020, personale della Polizia di Stato appartenete alla Questura di Cosenza – Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico, nel corso dei servizi di controllo del territorio per il contrasto dei reati predatori, ha tratto in arresto S.F. cosentino di anni 29.

L’arrestato, con l’utilizzo di arnesi da scasso, forzando una porta anti-panico del piano terra, si era illegalmente introdotto all’interno dell’edificio scolastico, scuola primaria “G. FALCONE” di Viale G. Mancini, prelevando un computer ed altro materiale informatico.

All’arrivo del personale della Polizia di Stato S.F. era ancora all’interno della scuola, alla vista degli agenti immediatamente si liberava della refurtiva e tentava una rocambolesca fuga scavalcando il cancello dell’edificio scolastico, che affaccia su viale G. Mancini, ma ad attenderlo c’era già altro personale della Polizia di Stato.

S.F., recidivo per reati contro il patrimonio, veniva tratto in arresto per furto aggravato e danneggiamento di edificio pubblico.

L’arrestato su disposizione del P.M. veniva ristretto  nel proprio domicilio in regime arresti domiciliari.

Ufficio Stampa Questura Cosenza